Come ogni inizio di settimana, vi diamo il benvenuto con le ultime novità dal pittoresco mondo della NASCAR. Abbiamo tante cose da raccontare, perciò basta con gli indugi e diamoci da fare!

Le ultime novità sul calendario NASCAR 2021

Il calendario della prossima stagione – contrariamente al solito – non è ancora pubblicato, ma circolano già indiscrezioni interessanti. Questi rumors ci suggersicono che l’elenco delle gare dell’anno prossimo sarà diverso da quanto immaginiamo. E molto interessante.

Abbiamo già parlato settimana scorsa dell’ingresso del Circuit of The Americas, che prenderà uno degli spazi in calendario del Texas Motor Speedway. Si tratta, al momento, solo di una voce, ma a brevissimo dovremmo avere le idee più chiare. Il Texas Motor Speedway, infatti, ha comunicato che domani annuncerà i suoi piani 2021. Secondo le fonti, l’ovale di Fort Worth perderà una data titolata per cederla al tracciato di Austin. Che passerà alla storia come il secondo tracciato, dopo Indianapolis, ad ospitare IndyCar, NASCAR e F1!


Tutte le notizie ed i rumors della settimana NASCAR


La seconda osservata speciale tra i circuiti è Homestead. Secondo quanto riportato da varie fonti, la gara sul miglio e mezzo alle porte di Miami potrebbe essere anticipata a febbraio. L’idea è quella di continuare a correre in Florida subito dopo la Daytona 500, per mantenere alta l’attenzione in quei luoghi e per ridurre le distanze per le trasferte. Una sorta di doubleheader nella terra degli aranceti, un’idea spendibile anche a livello di marketing.

Chevrolet in ristrutturazione

La General Motors, proprietaria del marchio Chevrolet, ha annunciato alcuni cambi di ruolo all’interno del settore del Motorsport. Mark Stielow è il nuovo Direttore Generale di GM Racing, prendendo il posto di Mark Kent. Quest’ultimo si trasferirà alla divisione GM Defence, la quale si occupa di sviluppare veicoli militari.

Per quanto riguarda il reparto specifico del programma NASCAR, GM annuncia l’ingaggio di un nuovo responsabile, Dr. Eric Warren. Warren proviene dal Richard Childress Racing, per il quale ha diretto il reparto tecnico, dove si occupava di dirigere il settore che applicava l’intelligenza artificiale per pianificare le strategie. Warren è laureato in ingegneria aerospaziale all’Università del North Carolina.

Dalla IndyCar alla NASCAR…

…Il passo è breve, se ti chiami Conor Daly. Il ragazzo dell’Indiana, di origini irlandesi (è il figlio dell’ex pilota di F1 derek Daly), ha debuttato nella Truck Series lo scorso weekend a Las Vegas. Daly aveva già corso nella XFinity nel 2016, ma lo aveva fatto sullo stradale di Road America. Quella di sabato sera è la sua prima volta su un’ovale. E non se l’è cavata niente male: Conor ha chiuso 18esimo, a pieni giri, e senza fare errori.

Daly ha preso parte alla gara su una Chevrolet del Niece Motorsports, grazie alla sponsorizzazione di Travis Pastrana. L’ex campione del freestyle ha corso a sua volta a Las Vegas, con un altro Chevrolet dello stesso Team. Per il numero 199 la gara è stata pi movimentata, ma alla fine ha portato a casa un buon 21esimo posto.

Tornando a Conor Daly, egli sarà impegnato a finire la stagione Indycar il prossimo ottobre, e sembra improbabile un suo passaggio in NASCAR a tempo pieno. Dalle ultime voci, potrebbe approdare all’Andretti Autosport.

Silly Season

Apriamo il capitolo del mercato piloti.

Allo stato attuale, abbiamo ancora dei posti liberi e molti candidati papabili. Uno dei potenziali free agent è Matt DiBenedetto, attualmente in forze al Wood Brothers Racing. Il californiano sta disputando la sua miglior stagione di sempre, con tanto d’ingresso nei Playoff…ma non ha ancora in mano un’offerta di rinnovo!

Il Wood Brothers è una formazione satellite del Team Penske, e le scelte dei piloti sono subordinate all’assenso del “Capitano”. Su “MattyD” incombe la minaccia di Austin Cindric, che corre con Penske nella serie XFinity, e sta andando fortissimo. Cindric potrebbe debuttare nella Cup il prossimo anno, proprio alle spese di DiBenedetto.

Tra i piloti liberi vi sono Ty Dillon, Daniel Suarez ed Erik Jones. Per questi tre non ci sono novità rilevanti. I primi due sono in contesa per il posto libero al Richard Petty Motorsports, dopo che Bubba Wallace aderirà al nuovo progetto di Denny Hamlin e Michael Jordan. Il terzo, invece, può ambire al posto di Jimmie Johnson alla Hendrick Motorsports, o più realisticamente, sostituire Ryan Preece al JTG Daugherty Racing.

E parlando della macchina di Johnson, ci sono nuove notizie su uno dei candidati per quel posto, Kyle Larson. Il pilota ex Ganassi ha chiesto il reintegro dopo la sospensione per razzismo, ma è ancora sulla lista nera di Chevrolet. Secondo quanto riportato da Adam Stern, Larson ha avuto un incontro informale con un dirigente del Cravattino, Jim Campbell, in occasione di un evento presso la Urban Youth Racing School. All’incontro ha preso parte anche il presidente della NASCAR Steve Phelps, cosa che da a Kyle l’occasione di discutere del suo rientro. Seguiremo la vicenda per voi.

L’incidente aereo di Dale Earnhardt Jr

In questi giorni si è tornato a parlare dell’incidente aereo che ha coinvolto Dale Earnhardt Jr. Il 15 agosto 2019, l’ex pilota è precipitato con il suo aereo privato nelle vicinanze di Bristol, mentre si dirigeva sulla pista per commentare la gara per la NBC. Tutti gli occupanti del velivolo (Dale Jr, la moglie Amy e la figlia, il cane ed i due membri dell’equipaggio), sono sopravvissuti, riportando al massimo delle lievi ferite.

Dopo un anno d’indagini, la National Transportation and Safety Board ha pubblicato mercoledì scorso il rapporto finale sullo schianto. Secondo tale rapporto, la causa del disastro è da attribuire ad un errore del pilota.

Durante l’atterraggio, presso l’Elizabethton Municipal Airport, l’aereo ha toccato la Touchdown zone (la parte della pista dove si appoggia il carrello per la prima volta) almeno in tre occasoni, con un apparecchio molto instabile. Secondo l’NTSB, il pilota doveva abortire il tentativo di atterraggio e riprovare, ma questi avrebbe insistito, perdendo il controllo del velivolo. Con il risultato di aver superato la lunghezza della pista, precipitando sul terreno e scivolando fin quasi ad arrivare su una strada pubblica, la Tennessee Highway 91.

Alla fine, è andato tutto bene. Ma poteva finire in tragedia.

Altre novità della NASCAR in breve

Concludiamo questa carrellata sulle novità del mondo NASCAR con alcune notizie brevi.

La prima riguarda Mike Wallace. Il pilota del Missouri era stato sospeso per una dichiarazione irrispettosa, ma questi ha presentato ricorso. Tuttavia, l’appello è stato respinto, e la sospensione rimane. Wallace, per rientrare, dovrà frequentare un corso obbligatorio di sensibilizzazione.

Rimanendo sul tema sanzioni, la Hendrick Motorsports è stata multata. Il team di Rick Hendrick dovrà pagare la “modica” cifra di 100 mila dollari, per aver ecceduto le ore massime in galleria del vento (70 ore). La scuderia non ha presentato appello per tale penalità.

E questa era l’ultima delle novità del mondo della NASCAR. Grazie per averci seguito, e arrivederci alla prossima settimana.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20