Lecce Lapadula

Nella sfida tra Lecce e Brescia sono i salentini ad avere la meglio. La squadra di Liverani vince 3-1 grazie alla doppietta di Lapadula e alla rete di Saponara. I salentini tengono il passo del Genoa, ma restano a -4 vista la vittoria del Grifone nel derby.

Liverani cambia modulo, rispetto alla sconfitta contro il Genoa. Con il 4-3-2-1 schierato questa sera, il tecnico va a dare più supporto al centravanti Lapadula, che sarà rifornito da Falco e Saponara. Diego Lopez, invece, non cambia modulo rispetto alla sfida contro la Spal. La coppia d’attacco è sempre quella formata da Torregrossa e Donnarumma, mentre il tecnico opera dei cambi negli altri reparti.

FORMAZIONI

LECCE 4-3-2-1

Gabriel; Donati, Paz, Lucioni, Rispoli; Barak, Tachtsidis, Mancosu; Falco (dal 58′ Majer), Saponara; Lapadula (dal 45′ Shakhov).

All. Liverani.

A disposizione: Colella, Radicchio, Monterisi, Vera, Sava, Vigorito, Majer, Meccariello, Dell’Orco, Maselli, Rimoli, Shakhov.

BRESCIA 4-4-2

Joronen; Mangraviti (dal 63′ Bjarnason), Chancellor (dal 45′ Gastaldello), Papetti (dall’83’ Papetti), Sabelli (dal 52′ Semprini); Zmrhal, Dessena, Tonali, Martella; Donnarumma (dal 45′ Aye), Torregrossa.

All. Diego Lopez.

A disposizione: Aye, Semprini, Bjarnason, Mateju, Viviani, Andrenacci, Alfonso, Gastaldello, Ghezzi.

PRIMO TEMPO

Partono meglio i padroni di casa, decisi a fare i tre punti e accorciare sul Genoa. Al 13′, il Lecce arriva dalle parti di Joronen al termine di una splendida azione corale. La sfera arriva Lapadula serve Mancosu a centro area, ma il tiro del numero 8 viene chiuso dal portiere del Brescia.

Nei primi venti minuti di gara, le rondinelle faticano a uscire dal pressing avversario e creare gioco. Al 22′ si concretizza il pressing salentino con la rete di Lapadula. Il centravanti si fa trovare ben appostato, sulla punizione di Falco, e spinge la sfera in rete.

Dopo la rete, il Brescia riesce a uscire dal pressing e rendersi pericoloso. Paz sbaglia un disimpegno su cui si avventa Zmrhal, per poi calciare a rete. Gabriel respinge la sfera in calcio d’angolo.

Il pericolo non sembra spaventare i padroni di casa, che raddoppiano al 32′. Barak innesca Lapdula, che serve a sua volta Mancosu. Il tiro del numero 8 viene parato da Joronen, ma sulla respinta si avventa Lapadula che ribadisce in rete e trova la doppietta.

Tre minuti dopo il 2-0, è ancora il Lecce a rendersi pericoloso, con Mancosu. Joronen sventa un’altra volta la minaccia del numero 8.

SECONDO TEMPO

I ritmi della ripresa sono molto bassi. Ci pensa, al 63′, il Brescia a ravvivare il gioco, con la rete che accorcia il distacco. Dessena, da calcio d’angolo, ha il tempo di agganciare il pallone e calciare a rete, battendo Gabriel.

La rete fa reagire immediatamente il Lecce, che si riporta sopra di due gol grazie a Saponara. Al 70′, il trequartista riceve da Tachtsidis, sbilancia Papetti e non sbaglia a tu per tu con Joronen.

All’82’ si fa vedere Torregrossa, staccando sul corner calciato da Tonali. La sfera termina alta. Risponde il Lecce con Barak, all’86’, che sfrutta l’appoggio di Saponara, ma calcia addosso a Joronen.

MARCATORI

22′ e 32′ Lapadula, 63′ Dessena, 70′ Saponara

AMMONIZIONI

Paz, Sabelli, Majer

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20