Leclerc e Sainz F1
Immagine Sportlive Pagina Twitter del 26 Febbraio 2021

Charles Leclerc e Carlos Sainz sono l’immagine della F1. In questa nuova stagione i fan del Cavallino rampante puntano a veder risorgere la Rossa, che dal 2007 non vince più un titolo. Anni lunghi e pesanti, che hanno indebolito il team che si è fatto forza e ha ricominciato a progettare e programmare il “futuro” e tutti sperano che questo sia l’anno buono, ma i piloti hanno rilasciato dichiarazione molto precise e lineari.


Elkann: “Servirà attenzione e voglia di vincere”


Leclerc e Sainz F1: che cosa hanno detto i piloti?

Charles Leclerc riguardo alla nuova stagione dice: “Il traguardo minimo è fare meglio del 2020 e mettere delle basi solide per il 2022, quando ci sarà una macchina totalmente nuova. Arriviamo da un 2020 difficile, con le limitazioni del regolamento non abbiamo avuto grande libertà, ma sicuramente l’obiettivo è fare meglio del sesto posto dello scorso anno. Speriamo di aver smesso di soffrire. Abbiamo lavorato tanto, stiamo facendo lunghissime riunioni dall’inizio dell’anno e sappiamo che c’è tanto lavoro e ci sono tante cose positive in questa macchina, ma le risposte le darà la pista”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Carlos Sainz jr, arrivato per sostituire Vettel. “Anche per me l’obiettivo minimo è fare meglio del 2020 e ridurre il gap dalla Mercedes, preparandoci poi per il 2022 quando potremo fare uno step più grande. Serve un po’ di pazienza”. Entro 5 anni voglio diventare campione del mondo. Ferrari è il posto giusto per riuscirci. Per me quest’anno sarà molto difficile battere Leclerc, mi manca un po’ conoscere la squadra. Sarebbe il massimo riuscirci, ma c’è un obiettivo più importante: far andare avanti la Ferrari insieme. Se c’è un anno in cui dobbiamo lavorare bene insieme è questo. Quando ci sarà il titolo come obiettivo, magari potremo preoccuparci l’uno dell’altro”.

Su questo punto sembra essere d’accordo anche Leclerc: “Il compagno più veloce è uno stimolo: quando è successo, l’ho analizzato per migliorare. E’ uno stimolo che ci diamo l’uno con l’altro: l’importante è che la Ferrari vinca”.

Sito ufficiale F1: F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20