― Advertisement ―

spot_img

La Ferrari cambierà il nome ufficiale della squadra a partire dal GP di Miami

Il team Ferrari di Formula 1 sarà ufficialmente conosciuto come "Scuderia Ferrari HP" a partire dal Gran Premio di Miami. La scuderia ha concordato un...
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueLeeds United - Arsenal: pronostico e possibili formazioni

Leeds United – Arsenal: pronostico e possibili formazioni

Un Arsenal che non riesce a smettere di vincere si prepara a incontrare un Leeds United che non ha ancora assaggiato la vittoria da agosto nella sfida di domenica 16 ottobre in Premier League a Elland Road. I Gunners restano in testa alla classifica con un punto di vantaggio sul Manchester City, mentre gli uomini di Jesse Marsch sono 14esimi con nove punti. Il calcio di inizio di Leeds United – Arsenal è previsto alle 15

Anteprima della partita Leeds United – Arsenal: a che punto sono le due squadre

Leeds United

A Elland Road si è verificata una notevole caduta di stile: il Leeds è passato dal conquistare sette punti nelle tre partite iniziali di Premier League a non vincere nessuna delle ultime cinque, tra una netta mancanza di spietatezza. Lo scorso fine settimana i bianchi si sono trovati in vantaggio di un gol contro il Crystal Palace grazie a un improbabile Pascal Struijk, ma Odsonne Edouard e l’effervescente Eberechi Eze hanno ribaltato la partita per la squadra di Patrick Vieira, che si è imposta per 2-1. Dopo una serie di sconfitte e pareggi nella massima serie dalla fine di agosto, il Leeds si trova al 14° posto in classifica con nove punti in otto partite, a tre dal 18° posto del Wolverhampton Wanderers con una partita in meno. La maggior parte delle sfortune del Leeds sono arrivate in trasferta, però, e la squadra di Marsch accoglie a Elland Road gli attuali leader della Premier League dopo essere rimasta imbattuta in casa in questa stagione, subendo solo due gol in 360 minuti di calcio in massima serie. Il Chelsea ha già ceduto alla superiorità dei bianchi a Elland Road, ma il Leeds è rimasto imbattuto nelle prime cinque partite casalinghe di Premier League solo due volte nella sua storia e l’Arsenal sarà lieto di tornare in un terreno familiare dopo l’impegno infrasettimanale.

Arsenal

Prima della visita dei Gunners al Circolo Polare Artico, i potenti norvegesi del Bodo/Glimt avevano vinto 14 partite europee in casa – compreso il 6-1 rifilato alla Roma – e si temeva che la squadra di Arteta si sarebbe abituata all’erba artificiale. Giovedì sera non è stato un classico dell’Europa League, ma un gol poco ortodosso di Bukayo Saka – che il 21enne credeva gli fosse stato deviato dalle labbra in fondo alla rete – ha permesso all’Arsenal di mantenere saldamente il controllo del Gruppo A con una vittoria per 1-0, la sesta in tutti i tornei. I critici non possono più affermare che l’Arsenal non abbia affrontato alcun test reale per la sua supremazia in Premier League nel 2022-23, e anche se l’emozionante vittoria di domenica scorsa per 3-2 contro il Liverpool è stata ricca di momenti controversi, il punteggio nell’angolo in alto a sinistra è stato l’unico dato statistico che contava per i giovani di Arteta. Con il Manchester City che non sarà in azione fino alla trasferta di domenica ad Anfield, l’Arsenal potrebbe temporaneamente portarsi a quattro punti dalla vetta con una vittoria a Elland Road, e il suo record di tre gol subiti fuori casa – tutti all’Old Trafford – è il miglior record difensivo del campionato. Lo scorso dicembre, un Leeds devastato dalla COVID è stato sconfitto per 4-1 dall’Arsenal a Elland Road, prima di subire una sconfitta per 2-1 all’Emirates – che avrebbe dovuto essere molto più comoda per i Gunners – e sono passati 19 anni dall’ultima volta che i bianchi hanno prevalso in questo incontro, mettendo fine alle speranze di titolo della Premier League dell’Arsenal ad Highbury nel 2003 grazie a Mark Viduka.


Tutte le partite di Premier League

Notizie dalle squadre

I tifosi del Leeds si rallegreranno per il ritorno di Luis Sinisterra dalla sospensione per la visita all’Arsenal: il colombiano dovrebbe prendere il posto di Jack Harrison, che ha fatto cilecca contro il Palace. Marsch è fiducioso che Junior Firpo supererà una botta per rendersi disponibile, mentre Archie Gray sta procedendo bene nel suo recupero da un problema alla caviglia, ma Stuart Dallas (coscia), Leo Fuhr Hjelde (appendicectomia) e Adam Forshaw (caviglia) restano fuori dai giochi. Patrick Bamford ha vissuto un pomeriggio frustrante lo scorso fine settimana, in quella che è stata la sua prima partenza in Premier League dal secondo turno, ma l’inglese si aspetta di guidare la linea contro i Gunners. Lo staff dell’Arsenal non è cambiato molto nelle ultime due settimane: Emile Smith Rowe (inguine) e Mohamed Elneny (bicipite femorale) sono entrambi assenti a lungo termine, mentre Oleksandr Zinchenko rimane in dubbio per un problema al polpaccio. Anche Gabriel Jesus è rimasto a casa per la trasferta di giovedì in Europa League, ma la sua assenza è stata solo dovuta all’affaticamento e il brillante brasiliano dovrebbe tornare a guidare la squadra al posto di Eddie Nketiah. Considerata la buona prestazione di Takehiro Tomiyasu in un ruolo di terzino sinistro poco familiare contro il Liverpool, l’internazionale giapponese potrebbe guadagnarsi la riconferma, soprattutto se Kieran Tierney dovesse essere schierato giovedì sera.

Probabili formazioni Leeds United – Arsenal

Possibile formazione iniziale del Leeds United:
Meslier; Kristensen, Koch, Cooper, Struijk; Adams, Roca; Aaronson, Rodrigo, Sinisterra; Bamford

Possibile formazione iniziale dell’Arsenal:
Ramsdale; White, Saliba, Gabriel, Tomiyasu; Xhaka, Partey; Saka, Odegaard, Martinelli; Jesus