Deve aver giocato un brutto scherzo al difensore dell’ Amburgo, Toni Leistener, classe’ 90, l’eliminazione della sua squadra dalla Coppa di Germania da parte della Dinamo Dresda per 4-1.

Al termine del match, mentre era impegnato a bordo campo in una intervista con una emittente televisiva, Leistener, forse per un insulto di troppo piovutogli addosso, è salito di corsa sugli spalti per aggredire un tifoso, scaraventandolo a terra dopo averlo afferrato per il collo. Soltanto l’ intervento degli steward, richiamati dagli spettatori, ha riportato la calma.

Da notare che il difensore è nativo di Dresda ed ha militato nei gialloneri tra il 2010 e il 2014. Qualche settimana fa il passaggio all’Amburgo, che ora non esclude provvedimenti nei suoi confronti per la leggerezza commessa.

Playout Bundesliga, il Werder Brema resta nella massima serie

Il giocatore, attraverso un messaggio apparso sul profilo Instagram, si è voluto comunque scusare per quanto accaduto: “Dopo la partita sono stato insultato dagli spalti con frasi sulla mia famiglia, mia moglie, mia figlia. Era già una partita emozionante per me e ho perso il controllo ma non avrei dovuto farlo, perché sono un padre che vuole essere un modello. Chiedo scusa e prometto che non accadrà mai più”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20