Ancora una serie di rinvii per il calcio giocato. L’emergenza coronavirus, che dopo l’Italia sta invadendo le altre nazioni europee, ha indotto l’Uefa a prevedere ulteriori rinvii per le partite delle nazionali compresa Italia-Danimarca.

Milena Bertolini: in campo quando sarà possibile

Si sono riuniti ieri 1 aprile, in video conferenza, i 55 segretari generali delle federazioni UEFA che hanno deliberato sulla necessità che il Comitato Esecutivo adotti decisioni legate anche alle raccomandazioni scaturite dai gruppi di lavoro che si erano formati a metà marzo.

Queste le decisioni:

tutte le partite delle competizioni per nazionali maschili e femminili che sono in programma a giugno 2020 vengono rinviate fino a ulteriore avviso. Sono comprese, tra queste, gli spareggi di qualificazione per UEFA EURO 2020 e le qualificazioni per UEFA Women’s EURO 2021. Non si giocherà pertanto la sfida tanto attesa Italia-Danimarca. Sono posticipate a data da destinarsi, di conseguenza, anche tutte le partite amichevoli.

Stessa sorte per i campionati giovanili a partire dalla fase finale dell’Europeo Under 17 uomini di maggio 2020, la fase finale del Campionato Europeo femminile Under 19 inizialmente programmato per luglio di quest’anno. A maggio sarebbe stata in programma la competizione europea per l’Under 17 donne, valida per la qualificazione al campionato mondiale Fifa di categoria. Anche qui un doveroso rinvio a data da programmare.

Tutto in sospeso quindi, in attesa di capire quale sarà l’andamento dei contagio in tutta Europa. Fintanto che non ci saranno indicazioni che allentano le misure che via via ogni Stato sta prendendo, non sarà possibile pensare di mettere in cantiere un nuovo calendario. Certo molte competizioni internazionali vedranno la necessità di scadenzare diversamente le varie fasi per evitare sconvenienti sovrapposizioni.

Coronavirus: grande difficoltà anche per le compagnie aeree

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20