leon camier honda
Image by Honda Racing Corporation

Leon Camier torna nel mondiale Superbike con la Honda. Il pilota inglese, rimasto a piedi dopo la separazione con il Barni Racing, riallaccia i rapporti con l’Ala Dorata, ma in una veste nuova. Il 34enne ex campione British Superbike sarà il nuovo direttore sportivo della squadra ufficiale, che per il 2021 conferma Alvaro Bautista e Leon Haslam. Camier prende il posto di Jaume Coulom, il quale ha ricoperto il ruolo la passata stagione.

Ecco le prime parole di Camier da team Manager: “Sono stato un pilota Honda per diverse stagioni durante la mia carriera e ora sono molto felice e orgoglioso di essere tornato in azienda per quello che è un grande cambiamento nella mia vita professionale e personale. Ringrazio Honda per la fiducia che hanno riposto in me: il progetto WorldSBK è molto importante e la nuova CBR1000RR-R FIREBLADE sembra assolutamente fantastica. Sono pronto a lavorare sodo per raggiungere i nostri obiettivi. L’ho sempre fatto come pilota e continuerò allo stesso modo del Team Manager“.

Avendo corso in SBK per tanti anni, conosco molto bene il campionato e le sue sfide. Lavorando al fianco di due piloti molto forti come Alvaro e Leon, e un gruppo di persone così professionali come il Team HRC e gli ingegneri HRC, sono fiducioso che saremo in grado di raggiungere il nostro pieno potenziale e lottare per i migliori risultati. Adesso abbiamo due giorni di test a Jerez, sarà la mia prima opportunità di lavorare con il team“.

Chi è Leon Camier, nuovo team manager della Honda?

Classe 1986, originario di Ashford, Leon Stuart Camier è campione BSB del 2009, in sella alla Yamaha del GSE Racing. Questo successo gli aprì le porte del mondiale, con un contratto da ufficiale Aprilia al fianco di Max Biaggi. Nella sua carriera iridata, il britannico ha disputato 233 gare, salendo sette volte sul podio dal 2010 al 2019, ultima stagione completa. Ha corso con Aprilia, Suzuki, MV Agusta e Honda.

Nel 2019 Camier cadde a Imola, rompendosi i legamenti della spalla. Tentò più volte il rientro, salvo farsi male di nuovo nello stesso punto, con un’altra caduta. Questo fatto pregiudicò non soltanto il rientro in quell’anno ma anche il prosieguo nella stagione successiva, quando lasciò l’Ala Dorata per passare alla Ducati del Barni Racing, Dopo i test di Phillip Island Leon rinunciò a correre, per poi separarsi dalla struttura di Marco Barnabò. Venne sostituito da Marco Melandri prima, e da Samuele Cavalieri poi.


Samuele Cavalieri in SBK con Barni Racing


Oggi l’ex pilota inglese comincia una nuova avventura. La prova del nove avverrà giovedì, quando la Honda girerà assieme a Ducati e Kawasaki nei test di Jerez. Lì ci sarà il primo confronto tra il quartetto delle Panigale evolute contro la Kawa nuova di zecca, l’arma con cui Jonathan rea proverà a vincere il settimo titolo mondiale.


Test Jerez, giorno 2: debutta la nuova Kawasaki


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20