Louis Hamilton accusa la ferrari mentre sul podio mostra il saluto del Black Pride

Lewis Hamilton accusa la Ferrari affermando che non stanno facendo abbastanza per combattere il razzismo.

Dopo la sua scarsa prestazione al Red Bull Ring di Spielberg in apertura di stagione, Hamilton si è esibito domenica in forma straordinaria vincendo il Gran Premio della Stiria. Ha gettato le basi per il trionfo, con tutta probabilità la sua più grande prestazione nel giro nella sessione di qualifiche di sabato sotto la pioggia battente. Hamilton è stato 1,2 secondi più veloce di chiunque altro in una pista con ben 10 curve. Domenica è partito in pole e non ha mai guardato indietro raggiungendo la bandiera a scacchi con 13,7 secondi di anticipo rispetto al suo compagno di squadra Valtteri Bottas.

Celebrando la sua vittoria, Hamilton ha eseguito il salute del Black Power due volte: prima sulla sua Mercedes e poi sul podio.

Hamilton, che si è messo in ginocchio prima della gara di domenica, ha poi suggerito che la Ferrari, la più grande squadra dello sport, debba fare di più nella lotta per l’uguaglianza. “La Formula 1 si è fatta avanti e ha detto che stanno supportando la fine del razzismo, ed è sorprendente vedere che anche la Mercedes lo sta facendo, ma nessun altro team ha fatto nulla”, ha detto Hamilton.

Hamilton accusa la Ferrari

“I meccanici della Red Bull si sono messi in ginocchio, ma se guardi alla Ferrari in cui lavorano migliaia di persone… non ho sentito nessuna parola della Ferrari in cui si ritengono responsabili e che cosa faranno in futuro.”

“Dobbiamo continuare a spingere per l’uguaglianza e sensibilizzare. Per me personalmente, sarà una cosa per tutta la vita. “Abbiamo parlato di inginocchiarsi nel briefing dei conducenti e di ciò che intendevamo fare. Alcuni si chiedevano per quanto tempo dobbiamo continuare a farlo. Alcuni hanno pensato che farlo una volta la settimana scorsa fosse sufficiente.”

Il quattro volte campione del mondo Ferrari Sebastian Vettel si è inginocchiato al fianco di Hamilton all’inizio di entrambe le gare in Austria, ma il compagno di squadra Charles Leclerc ha scelto di rimanere in piedi in entrambe le occasioni.


Hamilton e il razzismo: “Sono stato picchiato e bullizzato perché nero”
Black Lives Matter è adesso visibile anche sulle mappe Apple


Hamilton ha dominato dalla pole per passare a sei punti dal compagno di squadra Valtteri Bottas in campionato. Il circo di Formula 1 si dirige ora a Budapest per il terzo round di una stagione troncata. È un luogo dove Hamilton ha vinto ben sette volte.

“Sono al settimo cielo per la performance come questa” ha aggiunto. “Sembra passato molto tempo dopo la mia ultima vittoria nell’ultima gara dell’anno scorso.”

“È un grande ritorno da un difficile primo fine settimana. È facile perdere la concentrazione e la determinazione, ma non lo vedo mai con questa squadra. Sappiamo che c’è ancora molta strada da fare ed è una sfida per tutti, ma questa performance è sicuramente un passo avanti”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20