Hamilton in Ferrari nel 2021?

Alla vigilia del Gp di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone, il sei volte campione del Mondo della Mercedes, Lewis Hamilton, parla del suo futuro annunciando di non pensare minimamente al ritiro.

Ovviamente non posso garantire che ci sarò, ma incrociando le dita posso dire che è mia intenzione essere qui a Silverstone anche l’anno prossimo, possibilmente con i tifosi. Il lockdown ha avuto almeno un effetto positivo, mi ha consentito di concetrarmi su altro e di ricaricare le batterie, e la mia intenzione è di correre ancora un po’, quanto ancora non lo so. Parto sempre dal presupposto che anche se sono campione del mondo, il posto me lo devo meritare. E questo il mio target all’inizio di ogni stagione.

Io vorrei sempre esprimermi a questo livelli, ma chiaramente non sarà sempre possibile perché ad un certo punto sia l’aspetto fisico che mentale decadranno. Non so quando mi succederà, però per quanto mi riguarda non credo che questo calo si verificherà prima di due- tre anni. Inoltre sono l’unico pilota di colore e sotto questo aspetto non c’è ancora un mio erede. Quindi, resterò in F1 ancora per un po’”.

GP di Silverstone, anteprima ed orari tv

Il rapporto con Toto Wolff

La scelta di Lewis Hamilton di rimanere in Mercedes è senza dubbio dovuta anche e soprattutto al rapporto di amicizia che dura da 7 anni con il manager, Toto Wolff: “Lui è un amico e il mio boss al tempo stesso trasparente, onesto, franco e grande leader. Tanti nostri successi sono il frutto della nostra leadership, oltre che dal lavoro di una squadra fantastica. Toto è anche divertente, quando ad esempio picchia i pugni sulla consolle quando perdiamo. É il segno della sua passione per le corse. Io vorrei sempre esprimermi a questo livello , ma chiaramente non sarà sempre possibile, perché ad un certo punto sia l’aspetto fisico che mentale decadranno.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20