La Serbia applica alla lettera le restrizioni imposte contro l’emergenza Coronavirus. Poche ore fa, a Belgrado, è stato arrestato l’ex giocatore del Parma, Alexander Prijovic, ora in forza al Al-Hittahd, per aver violato la quarantena. Dovrà ora scontare tre mesi di detenzione domiciliare.

Secondo quanto riferisce la polizia serba, il giocatore è stato sorpreso mentre beveva qualcosa nella hall di un albergo della capitale.e per giunta anche intorno alle 17, orario tassativamente vietato all’interno del Paese.

Va detto che Prijovic è il secondo giocatore serbo a violare la quarantena. Prima di lui, era stato Luka Jovic, attaccante del Real Madrid, a rendersi protagonista di una simile effrazione quando la situazione in Serbia non era così allarmante come ora con circa 1500 contagi e 39 decessi.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20