Termina con un inaspettato pareggio una delle sfide più attese di questa settima giornata di Liga, il Derby di Madrid. Simeone e Zidane raccolgono un punto per parte, in una sfida che non ha visto un vero e proprio padrone. Con questo risultato l’Atletico rimane secondo in classifica, mentre il Real, al momento in testa, deve attendere il risultato finale della Real Sociedad.

Primo tempo

È tempo di big match nella Liga. Al Wanda Metropolitano di Madrid va in scena il sentitissimo derby madrileno tra Atletico e Real, rispettivamente posti in seconda e prima posizione in una classifica cortissima. Simeone per il match deve far a meno del grande ex Alvaro Morata, mentre Zidane affida il proprio attacco a Karim Benzema.

Il primo tempo inizia a mille, come era facilmente prevedibile data l’attesa. L’Atletico parte bene, con Joao Felix subito protagonista all’8’ minuto: l’asso portoghese, dopo aver superato Sergio Ramos, prova a superare Courtois con un diagonale velenoso. Il Real risponde al 16’ con un colpo di testa firmato Bale: la conclusione del gallese finisce però alta.

Joao Felix dell'Atletico Madrid
Joao Felix, uno dei più positivi dell’Atletico Madrid

Al 27’ di nuovo il Real prova a far male, ma la conclusione di Kross viene deviata in angolo. Dopo tre minuti l’Atletico risponde da calcio d’angolo: Trippier mette in mezzo un ottimo cross ma Gimenez non centra lo specchio. L’azione prosegue con Diego Costa che non riesce a rendere pericoloso il pallone vagante nell’area di rigore dei blancos.

Gli ospiti tremano ancora le gambe al 39′, quando Joao Felix tenta nuovamente di mostrare il proprio luccicante talento; l’ex Benfica sgancia un destro pericolosissimo che sfiora il palo. Brividi per Zidane.

A cinque minuti dalla fine è di nuovo Kross ad essere fondamentale per le conclusioni del Real. Questa volta la conclusione del tedesco costringe Oblak ad una gran parata.

Questo derby madrileno ha mostrato due compagini che, per ora, si eguagliano. Si va a riposo sullo 0-0.

Secondo tempo

Simeone all’inizio della seconda frazione di gioco compie il primo cambio del match, Correa prende il posto di un non esaltante Vitolo. Zidane invece mantiene saldamente lo scacchiere iniziale. Proprio Correa al 49′ architetta il primo tentativo offensivo dei Colchoneros: Costa serve l’argentino, bravo a staccarsi dalla marcatura; la conclusione di testa dell’ex desiderio di mercato del Milan finisce però alta.

La partita acquisisce sempre più dinamicità col passare dei minuti: al 57′ il Real risponde ai cugini con Gareth Bale. Il tiro del gallese finisce alto, Oblak si salva.

Atletico-Real

I padroni di casa si rendono di nuovo pericolosi al 73′, quando Saul, da calcio d’angolo, tenta una non semplice torsione di testa. Dopo due minuti i blancos rispondono con Benzema, che finalmente si rende davvero pericoloso. Oblak, in questo frangente, compie un super intervento per sventare una palla velenosa.

Zidane tenta il tutto per tutto facendo entrare Luka Jovic al posto della punta francese, ma la partita non riesce a sbloccarsi. Questo tanto atteso derby di Madrid termina con un pareggio a reti bianche. Tra i migliori in campo abbiamo Joao Felix e Kross.

TABELLINO

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Trippier, Savic, Gimenez, Lodi (Lemar, 61′); Koke, Saul, Thomas, Vitolo (Correa, 45′ st); Joao Felix (Llorente, 70′) , Diego Costa. All: Simeone

Real Madrid (4-2-3-1): Courtois; Carvajal, Varane, Ramos, Nacho; Kroos, Casemiro; Hazard (James, 77′), Valverde (Modric, 68′), Bale; Benzema (Jovic, 88′). All: Zidane

AMMONITI: Nacho (R), Varane (R), Thomas (A)

ARBITRO: Jose Luis Gonzalez Gonzalez

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20