Per colpa del Coronavirus anche il campionato francese di Lige 1 non se la passa per nulla bene.

Dopo Amiens, Montpellier e Nimes, anche la squadra di Garcia paga il 70 per cento lordo ai propri giocatori.

Il Lione manda quasi in disoccupazione i suoi calciatori

La Dirigenza del Lione, a causa della pandemia di Coronavirus ha deciso ieri 18 Marzo 2020 di licenziare tutti i suoi giocatori fino a nuovo ordine.

Dopo Amiens e Montpellier, ma anche dopo il Nîmes, è toccato dunque al Lione annunciare la transizione alla disoccupazione parziale a partire da questa settimana.

Il Lione avrebbe dovuto giocare in Champions contro la Juventus.

Il comunicato del Lione

Nel comunicato del Lione si legge: “Date le misure prese dalle autorità per combattere la diffusione di Covid-19, che hanno portato alla sospensione di tutte le competizioni e degli allenamenti, l`Olympique Lyonnais, come altri club della Ligue 1, riferisce di aver ha messo tutto il personale sportivo in disoccupazione parziale fino a nuovo avviso”.

Lo Stato compensa lo stipendio fino a 4,5 volte il salario minimo. Oltre a ciò, è la società che paga per raggiungere il 70% del salario lordo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20