Il Werder Brema perde 3 a 1 contro il Mainz. Si complica, dunque, la salvezza per i biancoverdi. Il Fortuna Dusseldorf (1-1 con l’Augusta) è salito a quota 30 punti ed è terzultimo con due punti di vantaggio sul Werder Brema. Una delle due retrocederà direttamente, mentre l’altra spareggerà con la terza della Zweite Liga per la permanenza in Bundesliga. 

Le formazioni

MAINZ (4-2-3-1): Müller; Baku, St. Juste, Niakhate, Brosinski; Kunde (dal 65’ Fernandes), Latza (dal 56’ Barreiro); Onisiwo (dal 77’ Hack), Boetius, Quaison (dal 46’ Oztunali); Mateta (dal 64’ Szalai). All. Beierlorzer

A disposizione: Dahmen, Barreiro, Burkardt, Caricol, Fernandes, Hack, Mwene, Oztunali, Szalai.

WERDER BREMA (3-4-3): Pavlenka; Veljkovic (dal 85’ Selke), Moisander, Gross (dal 46’ Bartels); Gebre Selassie (dal 44’ Augustinsson), M. Eggestein, Klaassen, Friedl (dal 82’ Pizarro); Bittencourt (dal 46’ Fullkrug), Sargent, Osako. All. Kohfeldt

A disposizione: Kapino, Augustinsson, Bargfrede, Bartels, Fullkrug, Langkamp, Pizarro, Rashica, Selke.

Primo Tempo

Il Werder cerca subito di controllare la partita. I primi 20 minuti della partita vedono i biancoverdi con il 60% di possesso palla. Manca, però, la lucidità sotto porta. Al 4’ Muller si allunga sul tiro di Sargent, indirizzato all’angolino basso di sinistra, e salva il risultato.

Al 8’, invece, è Bittencourt (Brema) a sprecare tutto: raccoglie prontamente la palla da una mischia in area, ma tira di poco a lato del palo destro.

Nel momento migliore per gli ospiti, arriva il vantaggio del Mainz. L’ex Palermo, Robin Quaison, segna di testa approfittando della punizione perfetta di Onisiwo. Al 25’ è 1 a 0 per i padroni di casa.

Il Werder accusa il colpo e 5 minuti dopo arriva il raddoppio del Mainz. Al 30’ Latza libera Boetius e l’olandese lascia partire un tiro dal limite che si infila all’angolino basso di destra: 2 a 0.

Secondo Tempo

Il Werder non ci sta e nella ripresa entra in campo per ribaltare il risultato. La mentalità offensiva è ripagata al 58’ quando Osako arriva davanti al portiere grazie al perfetto assist Klaassen. Il giapponese non sbaglia. Il suo tiro sbatte sotto la traversa ed entra in porta: 2 – 1.

Il Mainz, però, si chiude bene e non permette agli ospiti di presentarsi in area avversaria. Le speranze del Werder svaniscono al 85’: Baku imbecca Fernandes all’interno dell’area che batte 7Pavlenka nell’angolino di destra. Non succede più nulla. Il Mainz vince 3 a 1. Il Werder Brema si giocherà la stagione sabato prossimo alle 15,30 contro il Colonia.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20