― Advertisement ―

spot_img

Argentina vs Canada – probabili formazioni

L'Argentina inizierà a difendere il suo titolo di Copa America affrontando il Canada nell'esordio di venerdi 21 giugno al Mercedes-Benz Stadium di Atlanta. Con sei...
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueManchester City vs West Ham United - probabili formazioni

Manchester City vs West Ham United – probabili formazioni

Per la terza volta negli ultimi 11 anni, la corsa al titolo della Premier League si deciderà all’ultima giornata, con i campioni in carica del Manchester City che cercheranno di conservare la loro corona in casa contro il West Ham United domenica 19 maggio pomeriggio.

Gli uomini di Pep Guardiola sono a soli 90 minuti da una fetta di storia del calcio inglese, ma gli Hammers cercheranno di rovinare la loro festa all’Etihad in una gara che segnerà il canto del cigno di David Moyes. Il calcio di inizio di Manchester City vs West Ham United è previsto alle 17

Anteprima della partita Manchester City vs West Ham United a che punto sono le due squadre

Manchester City

Grazie a un’impressionante serie di 22 partite di imbattibilità in campionato, tra cui 18 vittorie e solo quattro pareggi negli ultimi cinque mesi, il Man City ha tutte le carte in regola per incidere il proprio nome nei libri di storia e realizzare qualcosa che nessuna squadra inglese ha mai fatto prima.

In dirittura d’arrivo, i Citizens hanno messo insieme una delle loro inevitabili strisce di vittorie, che si sono allungate a otto partite martedì, quando hanno ottenuto una vittoria cruciale per 2-0 sul Tottenham Hotspur. Erling Haaland, in cerca di un titolo d’oro, ha segnato due volte nel secondo tempo, ma il portiere sostituto Stefan Ortega è stato l’improbabile eroe, con alcune parate fondamentali nelle fasi finali per mantenere la corsa al titolo nelle mani del City.

Nonostante gli sforzi degli sfidanti al titolo, l’Arsenal, che ha perso solo quattro punti nelle 17 partite di campionato del 2024, il Man City si trova in testa alla classifica con 88 punti, a due lunghezze di distanza dai Gunners, che accolgono l’Everton all’Emirates Stadium per l’ultima partita.

Il Man City è da tempo la forza dominante al vertice del calcio inglese, avendo vinto cinque degli ultimi sei titoli di Premier League, compresi gli ultimi tre. Il piano dei Citizens, sostenuti da Oasis, è stato messo in atto fin dall’arrivo di Pep Guardiola, che porta la sua squadra alla sfida di domenica con il West Ham sapendo che la vittoria li incoronerà campioni della massima serie inglese per una quarta stagione consecutiva senza precedenti; altrimenti, basterà eguagliare il risultato dell’Arsenal per conquistare il primo posto.

Se il Man City vuole alleggerire il nervosismo pre-partita, deve ricordare che è imbattuto nelle ultime 43 partite casalinghe in tutte le competizioni – un record per il club – e che non ha perso nessuno degli ultimi 16 incontri di campionato con il West Ham. Anche la storia è a favore dei Citizens, visto che la squadra che arriva in testa alla giornata finale ha sempre vinto il trofeo.

West Ham United

A quasi un anno di distanza dal 14° posto in Premier League prima di festeggiare la gloria in Europa Conference League, il West Ham si è garantito il nono posto nella massima serie in questa stagione e di conseguenza non otterrà la qualificazione europea.

Gli Hammers hanno vinto solo quattro delle loro prime 23 partite del 2024 in tutte le competizioni prima dell’incontro casalingo dello scorso fine settimana con il Luton Town, e la terza sconfitta in quattro partite sembrava essere sulla carta quando Albert Sambi Lokonga ha portato gli Hatters in vantaggio a metà tempo. Tuttavia, James Ward-Prowse, Tomas Soucek e il giovane George Earthy sono andati a segno dopo la pausa per assicurare una vittoria in rimonta per 3-1 e dare al manager David Moyes un addio degno di nota al London Stadium.

Il regno di Moyes, durato quattro anni e al suo secondo mandato come capo del West Ham, si concluderà domenica e, sebbene voglia chiudere in bellezza e conquistare la sua prima vittoria da manager all’Etihad, lo scozzese non si fa illusioni sulle dimensioni del compito da svolgere contro il Man City e ha persino scherzato sul fatto che “sarebbe difficile impedire ai loro Under 14 di vincere il titolo”.

Il 61enne ha avuto la sua parte di successi manageriali contro il Man City nel corso degli anni, il che è di buon auspicio per il West Ham – e anche per l’Arsenal – dato che ha vinto più partite contro il Fulham (20) che contro i Citizens (15) in tutte le competizioni.

Per quanto riguarda gli Hammers, hanno perso 15 delle loro 17 visite all’Etihad in massima serie – le uniche eccezioni sono un pareggio per 1-1 nel gennaio 2008 e una vittoria per 2-1 nel settembre 2015 – mentre hanno subito almeno un gol in tutti i 17 incontri in trasferta di Premier League con il Man City; solo gli Spurs hanno giocato più partite in un luogo specifico della divisione senza mai mantenere un clean sheet (18 all’Emirates Stadium).

Notizie dalle squadre

Il portiere del Manchester City Ederson è escluso per il resto della stagione per la frattura dell’orbita oculare subita a metà settimana, mentre il playmaker Kevin De Bruyne dovrebbe essere in grado di giocare nonostante la botta all’Achille subita contro gli Spurs.

Ortega è destinato a sostituire Ederson tra i pali, mentre la formazione a quattro di Kyle Walker, Manuel Akanji, Ruben Dias e Josko Gvardiol potrebbe rimanere intatta, anche se Nathan Ake e John Stones sono pronti a essere chiamati in causa se necessario.

È improbabile che Guardiola apporti troppi cambiamenti al suo centrocampo o all’attacco, ma se De Bruyne non dovesse essere ritenuto in grado di partire, Jeremy Doku o Jack Grealish potrebbero tornare nell’undici titolare, mentre la stella Phil Foden potrebbe ricoprire il ruolo di numero 10 alle spalle dell’attaccante Haaland, autore di 27 gol.

Per quanto riguarda il West Ham, il duo di difensori centrali Nayef Aguerd (caviglia) e Konstantinos Mavropanos (botta) saranno entrambi valutati prima del calcio d’inizio, mentre l’attaccante del Man City Kalvin Phillips non è eleggibile, ma è comunque alle prese con un affaticamento al polpaccio.

Edson Alvarez sarà convocato a centrocampo, ma la sua eventuale inclusione potrebbe vedere l’ingresso di Soucek o Ward-Prowse, entrambi a segno l’ultima volta: quest’ultimo ha segnato per gli Hammers nella sconfitta per 3-1 contro il Man City nel girone di ritorno, a settembre.

Jarrod Bowen spera di aggiungere un altro gol ai suoi 16 in Premier League e sarà affiancato in attacco da Mohammed Kudus, Michail Antonio e Lucas Paqueta, giocatore del Man City.

Probabili formazioni Manchester City vs West Ham United

Possibile formazione iniziale del Manchester City:
Ortega; Walker, Akanji, Dias, Gvardiol; Rodri, Kovacic; Bernardo, De Bruyne, Foden; Haaland

Possibile formazione iniziale del West Ham United:
Areola; Coufal, Zouma, Ogbonna, Emerson; Soucek, Alvarez; Bowen, Kudus, Paqueta; Antonio