fbpx
HomeCalcio InternazionalePremier LeagueManchester United vs Arsenal:...

Manchester United vs Arsenal: pronostico e possibili formazioni

Con Michael Carrick destinato a rimanere in panchina, il Manchester United si prepara ad accogliere i vecchi nemici dell’Arsenal all’Old Trafford per la battaglia della Premier League di oggi giovedì 2 dicembre. I Red Devils hanno preso un punto dal loro incontro con la capolista Chelsea l’ultima volta, mentre i Gunners hanno battuto il Newcastle United 2-0. Il calcio di inizio di Manchester United vs Arsenal è previsto alle 21:15

Prepartita Manchester United vs Arsenal: a che punto sono le due squadre?

Manchester United

Michael Carrick ha ottenuto due risultati positivi durante il suo periodo in “carica provvisoria”, ma lunedì mattina è stata annunciata la notizia che tutti i fan del Man United stavano aspettando, mentre Ralf Rangnick si prepara a guidare la squadra per il resto del 2021- 22 stagione. Il permesso di lavoro del 63enne non è stato ordinato in tempo per lui per prendere le redini giovedì, ma un Man United guidato da Carrick si è esibito valorosamente a Stamford Bridge per portare a casa un punto dal pareggio per 1-1 di domenica sera. Dopo che la decisione di mettere in panchina Cristiano Ronaldo ha suscitato scosse tra i tifosi, lo United è passato in vantaggio con Jadon Sancho che ha approfittato del tocco pesante di Jorginho prima che l’italiano – che è arrivato terzo al Pallone d’Oro – ristabilisca la parità dal dischetto. Tuttavia, quel punto ha fatto ben poco per aiutare la posizione dello United in classifica, poiché si trova ottavo con 18 punti a loro nome – tre posti e cinque punti peggio dei loro imminenti avversari – e la casa non è stata dove il cuore è per il rosso Diavoli di recente. In effetti, lo United ha preso solo un punto nelle ultime quattro partite di Premier League al Theatre of Dreams – segnando solo una volta in quel momento – ma il pubblico di casa sarà sicuramente di buon umore mentre i giovani talenti di Mikel Arteta cercano di rovinare la festa.

Arsenal

Dopo aver visto Pierre-Emerick Aubameyang produrre una delle peggiori miss che gli Emirati abbiano mai visto e il sempre affidabile Aaron Ramsdale essere stato costretto a tornare in azione, sembrava che sarebbe stato uno di quei giorni per l’Arsenal prima che le stelline di Mikel Arteta arrivassero a la ribalta. Bukayo Saka si è unito perfettamente a Nuno Tavares per aprire le marcature prima di essere costretto a ritirarsi per infortunio, ma il suo sostituto, Gabriel Martinelli, non ha impiegato molto a raddoppiare il vantaggio della sua squadra con un abile tiro al volo su un delizioso passaggio di Takehiro Tomiyasu. I Gunners hanno placato i timori di una mancanza di gol su azione rispondendo in modo perfetto al loro colpo di Anfield, e dopo la sconfitta del West Ham United contro il Manchester City, gli uomini di Arteta sono ora a pari punti con i loro omologhi al quarto posto. L’Arsenal sta indubbiamente beneficiando della rara assenza di calcio europeo in questa stagione, e ha mantenuto la porta inviolata per tre volte consecutive in trasferta prima di perdere a Liverpool, anche se tre miseri gol fuori casa sono i secondi in campionato dietro a Norwich City. Tuttavia, l’Arsenal è imbattuto negli ultimi sei incontri di Premier League con il Man United e non ha concesso un gol ai Red Devils da settembre 2019, ma dovrebbe esserci una nuova ondata di ottimismo intorno all’Old Trafford mentre le giovani prospettive di Arteta si preparano per un vero prova del loro coraggio.


Tutte le partite di Premier League

Ultime notizie dalle squadre

Il difensore centrale del Man United Harry Maguire torna dalla squalifica in tempo per affrontare i Gunners ed è sicuro di rientrare subito in difesa, nonostante le sue prestazioni traballanti in questo periodo, con Eric Bailly forse ingiustamente eliminato. Paul Pogba, Edinson Cavani e Raphael Varane costituiscono un terzetto di assenti per i padroni di casa, che stanno ancora sudando per la forma fisica di Luke Shaw a causa di un infortunio alla testa. Ronaldo sicuramente non può immaginare di essere di nuovo in panchina per una partita così cruciale e potrebbe prendere il posto di Marcus Rashford nel primo XI, cioè se il boss dello United si attenesse al 4-3-1-2 a centrocampo. Per quanto riguarda i Gunners, Saka è caduto tenendosi l’inguine nella vittoria del Newcastle, e Arteta ha successivamente confermato che il 20enne – che si è piazzato sesto al Kopa Trophy di quest’anno – ha avvertito un problema muscolare. Saka non è stato ancora escluso da questa partita, ma la porta si è aperta per Martinelli per guadagnare un meritato inizio, e gli unici due assenti confermati di Arteta in questo momento sono le vittime a lungo termine Sead Kolasinac (caviglia) e Granit Xhaka (ginocchio) . La corsa di Alexandre Lacazette nella formazione di partenza si è conclusa sabato quando Martin Odegaard è tornato tra i primi undici, ed è difficile vedere il norvegese perdere il suo posto qui.

Probabili formazioni Manchester United vs Arsenal

Manchester United
De Gea; Wan-Bissaka, Maguire, Lindelof, Telles; Matic, Fred, McTominay; Fernandes; Sancho, Ronaldo

Arsenal
Ramsdale; Tomiyasu, White, Gabriel, Tavares; Partey, Lokonga; Martinelli, Odegaard, Smith Rowe; Aubameyang

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

Dovizioso e il mondiale 2022 che potrebbe essere l’ultimo

Dovizioso e il mondiale 2022, potrebbero riservare diverse sorprese: oltre ai...

Australian Open: Berrettini batte Monfils e vola in semifinale

Matteo Berrettini è il primo italiano a raggiungere le semifinali degli...

Arabia Saudita vs Oman: pronostico e possibili formazioni

L'Arabia Saudita ospita l'Oman giovedì 27 gennaio, sapendo che la vittoria...

James Allison: le monoposto 2022 potrebbero avere dei problemi

James Allison Ingegnere Britannico e Direttore Tecnico della Mercedes, ha rilasciato...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

Dovizioso e il mondiale 2022 che potrebbe essere l’ultimo

Dovizioso e il mondiale 2022, potrebbero riservare diverse sorprese: oltre ai risultati in pista, il pilota a fine stagione potrebbe seguire le orme di Valentino. Dovi del Team WithU Yamaha RFN, che ieri lunedì 24 gennaio, ha presenziato al Teatro Filarmonico di Verona per la presentazione della nuova...

Australian Open: Berrettini batte Monfils e vola in semifinale

Matteo Berrettini è il primo italiano a raggiungere le semifinali degli Australian Open: il romano batte Monfils come agli Us Open 2019, laddove cominciò la storia meravigliosa di questo ragazzo. Come è andata la partita contro Monflis? Matteo Berrettini si è qualificato per la semifinale dell'Open d'Australia battendo 3...

Arabia Saudita vs Oman: pronostico e possibili formazioni

L'Arabia Saudita ospita l'Oman giovedì 27 gennaio, sapendo che la vittoria li porterà un passo più vicini ad assicurarsi un posto alla Coppa del Mondo. Mentre la squadra di casa attualmente siede in cima al Gruppo B, l'Oman è in quarta posizione, quattro punti alla ricerca del...

James Allison: le monoposto 2022 potrebbero avere dei problemi

James Allison Ingegnere Britannico e Direttore Tecnico della Mercedes, ha rilasciato delle dichiarazioni sui cambiamenti a cui le monoposto saranno soggette prima di dare il via alla nuova stagione di F1. L'Ingegnere ci tiene a precisare che alcuni team potrebbero trovare delle difficoltà a rispettare il nuovo...

Ferrari-2022: si punta tutto sulla costruzione delle monoposto

Il capo del team Ferrari Mattia Binotto ha deciso presto di interrompere lo sviluppo dell'auto da corsa del 2021 per concentrarsi completamente sull'auto del 2022. Dichiara che è stato pesante il prezzo che è stato pagato per questo. Per questo il legame Ferrari-2022 dovrà essere sempre più determinante...

Iran vs Iraq: pronostico e possibili formazioni

L'Iran ospita l'Iraq nelle qualificazioni della Coppa del Mondo giovedì 27 gennaio, sapendo che la vittoria assicurerà il loro posto alle finali in Qatar più tardi quest'anno. In netto contrasto, l'Iraq sono concentrati sul tentativo di raggiungere il terzo posto, una posizione che fornirebbe loro un posto...

Mali vs Guinea Equatoriale: pronostico e possibili formazioni

L'ultimo scontro degli ottavi di finale della Coppa d'Africa vede Mali e Guinea Equatoriale affrontarsi mercoledì 26 gennaio allo stadio Omnisport di Limbe. Il tuono nazionale è in grado di causare alcuni sconvolgimenti dopo la loro impressionante fase a gironi, mentre i maliani cercheranno di fare un...

Costa d’Avorio vs Egitto: pronostico e possibili formazioni

Le fasi a eliminazione diretta della Coppa d'Africa continuano mercoledì 26 gennaio e vedranno due pesi massimi africani, Costa d'Avorio ed Egitto, affrontarsi allo stadio di Douala per un posto nei quarti di finale. Gli elefanti hanno goduto di una corsa imbattuta nelle fasi del gruppo, raccogliendo...

Inter, la trattativa per Gosens va avanti spedita: c’è l’accordo con il calciatore

Trattativa lampo quella che potrebbe portare Robin Gosens all'Inter già durante questa sessione invernale di calciomercato. Il summit di ieri tra il presidente Zhang e i responsabili di mercato Marotta, Ausilio e Baccin ha dato esito positivo: è quello del tedesco il nome giusto per rimpolpare la...

Honduras vs Canada: pronostico e possibili formazioni

Sarà il primo contro il peggiore all'Olimpico Metropolitano venerdi 28 gennaio, quando il Canada avrà la possibilità di mantenere il suo posto in cima alla classifica CONCACAF delle qualificazioni per la Coppa del Mondo 2022 quando affronterà l'Honduras a San Pedro. La H ha perso le ultime...

USA vs El Salvador: pronostico e possibili formazioni

Venerdi 28 gennaio inizia la penultima finestra di qualificazione CONCACAF per la Coppa del Mondo 2022, quando gli Stati Uniti metteranno in gioco la loro imbattibilità contro El Salvador al Lower.com Field di Columbus, Ohio. Gli yankee sono imbattuti nelle ultime 18 partite giocate sul suolo americano,...

Juventus e Fiorentina: la storia potrebbe ripetersi ancora

Quella tra Juventus e Fiorentina è una storia di odio sportivo che affonda le sue radici in tempi antichi. Nonostante continui attacchi e dispetti tra le parti, nulla ha mai impedito gli affari tra i due club. Vlahovic è potrebbe essere solo l’ultimo di una lista di...