Rinnovo del contratto per Manuela Giugliano che vestirà la maglia giallorossa almeno fino al 2023. Una buona notizia per i tifosi della squadra capitolina che si assicurano la permanenza della brava nazionale. Una novità, quella di rimanere due anni nella stessa squadra, per la calciatrice di Castelfranco Veneto. Nella sua carriera, infatti, non si è mai fermata per più di una stagione nello stesso posto affermando spesso la sua necessità di cercare sempre nuovi stimoli come causa dei frequenti spostamenti. A Roma ha trovato il suo ambiente naturale?

Potrebbe essere così. Almeno a sentire le sue dichiarazioni dopo l’annuncio del rinnovo rilasciate a LFootball.it:

“Ho deciso di rinnovare fino al 2023 perché sto bene, ho trovato una famiglia e spero di restare qui il più a lungo possibile e di portare a casa qualche trofeo con questa maglia. Ho cambiato tante squadre in carriera, ma non sono mai riuscita a trovare una stabilità mia. La Roma mi ha voluta fortemente e quando sono scesa dal treno e ho parlato con la Società mi sono sentita subito a casa. Ho trovato una squadra che mi ha accolta facendomi sentire parte integrante del gruppo. Avere un buon rapporto con tutte le compagne è sempre un punto in più per esprimersi al meglio in campo.”

Quindi Roma e la As Roma il luogo scelto per aggiungere nuove soddisfazioni e traguardi alla sua già interessante carriera calcistica. Una passione il calcio che, come quasi tutte le calciatrici è iniziata con una squadra maschile non senza difficoltà o discriminazioni come lei stessa ha sostenuto:

Manuela Giugliano on Instagram

“Da piccola mi sono spesso sentita un po’ discriminata, una bambina che giocava a calcio era vista come una cosa non normale. Piano piano si sono resi conto che qualche qualità ce l’avevo, anzi ero anche più forte di loro. Davo il massimo per farmi accettare e alla fine ci sono riuscita”

Ventitrè anni da compiere il prossimo 18 agosto, un metro e sessanta, la faccia simpatica da scugnizza ereditata dalle origini campane, ha tutte le carte in regola per diventare leader della squadra allenata da Betty Bavagnoli. Un gruppo di ragazze che hanno dimostrato di saper lavorare in gruppo e divertirsi. Elementi alla base di una coesione che traspare anche allo sguardo esterno. Manuela Giugliano è chiamata a confermare quanto di buono fatto nella stagione precedente nella quale non ha potuto esprimere in pieno il suo talento a causa di ripetuti infortuni che le hanno concesso solo 13 presenze in un campionato finito in anticipo per via dell’emergenza Covid-19.

Tutti carichi, quindi, per la ripartenza che avverrà domenica 23 agosto a Sassuolo per l’esordio nella stagione 2020-2021

Calendario serie A femminile 2020/21, si riparte

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20