Pre SPAL-Chievo

Martedì 15 dicembre 2020 alle 21 al Paolo Mazza di Ferrara la SPAL ospiterà il Chievo per il turno infrasettimanale di Serie B. Il tecnico degli estensi Pasquale Marino e l’allenatore dei gialloblù Alfredo Aglietti sono intervenuti in conferenza stampa pre SPAL-Chievo.

Cosa ha detto Marino?

Dopo la sconfitta per 2 a 0 rimediata contro la SPAL, Marino ha commentato con queste parole l’impegno imminente contro il Chievo.

Ci dovrà essere un riscatto. Abbiamo sbagliato partita. L’approccio non è stato quello di sempre e non abbiamo fatto quello che sappiamo fare. Siamo ancora arrabbiati per quello che non abbiamo fatto ma per fortuna si gioca subito. Turnover? Non sono uno a cui piace stravolgere tutto. Ci saranno 3-4 cambiamenti e non di più.

Alla domanda se pre SPAL-Chievo tema un contraccolpo psicologico ha risposto:

Una sconfitta del genere ci fa tornare con i piedi per terra. Ci deve servire da insegnamento e ci deve fare capire che serve una reazione forte e cattiva dal punto di vista agonistico per tornare ai livelli di prima. Nessuno è invincibile. Abbiamo sbagliato una partita e ci può stare. Penso sia il primo passo falso di questi mesi.

Sulle condizioni di Okoli:


Sta bene. Ha fatto gli ultimi due allenamenti con la squadra, ma al massimo può fare un quarto d’ora. L’ho convocato per rifargli prendere confidenza con il clima partita nel caso in cui mi servirà nella prossima partita.

Marino ha le idee chiare su come affrontare gli avversari:

Hanno fatto una partita importante con la Reggina. Sono ben messi in campo e con diverse individualità come Canotto, Garritano o De Luca, che hanno potenza fisica, velocità e tecnica. Si tratta di una squadra costruita per un campionato di vertice come la Spal, l’Empoli, il Lecce e tutte le altre squadra che stazionano in zona play-off.

Le dichiarazioni di Aglietti pre SPAL-Chievo

Il tecnico gialloblù si è detto soddisfatto del recupero di alcuni giocatori in vista dell’impegno contro la SPAL:

Sto ritrovando i giocatori che erano fuori da tempo. Sto recuperando quasi tutti, e questo è importante. In vista del fitto calendario che ci attende fino alla fine anno, posso aver possibilità di scegliere. Posso far riposare qualcuno e gestire bene tutte le energie. L’idea tattica è ben precisa per tutti, sono soddisfatto di questo gruppo che sta lavorando bene.

Queste le richieste di Aglietti ai propri giocatori:

In campo voglio vedere personalità, voglio vedere che ce l’andiamo a giocare senza timore reverenziale. Conosciamo l’avversario ed il suo valore. Come dicevo prima, conosciamo la SPAL: hanno una rosa folta e di primo livello, vogliono tornare in Serie A alla fine di questo campionato. A parte la battuta di arresto che hanno avuto con il Cittadella, hanno accumulato 6 vittorie consecutive. Sono sicuro che ce la possiamo giocare e metterli in difficoltà.


SPAL-Chievo: probabili formazioni e tv


In conferenza stampa pre SPAL-Chievo Aglietti ha comunque sottolineato la stanchezza fisica della squadra:


Chiaramente chi ha giocato in questi due giorni ha fatto un lavoro di scarico. I giocatori di ritroveranno oggi prima della partenza durante l’ultimo allenamento. Sono passati solo due giorni dall’ultima partita. Chi non ha giocato ha fatto un lavoro differenziato. Fra gli infortuni e tutto il resto, dobbiamo cercare comunque di trovare il giusto equilibrio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20