post SPAL-Reggiana

Al Paolo Mazza di Ferrara la SPAL ha battuto per 2 a 0 la Reggiana, grazie alle reti di Valoti e D’Alessandro. Pasquale Marino e Massimiliano Alvini sono intervenuti post SPAL-Reggiana per commentare la sfida. Queste le loro dichiarazioni.

Cosa ha detto Marino?

Il tecnico dei biancazzurri si è detto molto soddisfatto della prestazione della propria squadra: “Sono molto soddisfatto della prestazione offerta dalla mia squadra. Purtroppo quando non la chiudi subito può subentrare un po’ di ansia nei minuti finali, ma resta una prova eccellente testimoniata dal fatto che i nostri avversari hanno calciato pochissimo in porta. Siamo stati ordinati ed equilibrati, quando mettiamo in campo ciò che prepariamo in settimana vado a casa soddisfatto a prescindere dal risultato. Ho sempre detto che sono soddisfatto della rosa a disposizione, mi è piaciuta l’applicazione degli esterni che hanno speso tantissime energie e, non a caso, sono stati i primi ad essere sostituiti. E’ accaduto a Frosinone e anche in altre occasioni“.

La classifica

Con questo successo la SPAL ha raggiunto la terza posizione: “La classifica? Sappiamo quali sono i nostri obiettivi e dove vogliamo arrivare, ma il campionato è molto lungo e non bisogna guardare troppo oltre. Stiamo crescendo e dobbiamo proseguire su questa strada“.

Marino post SPAL-Reggiana: “Abbiamo creato tante occasioni da gol”

Abbiamo cercato la superiorità numerica superando, col palleggio, la prima pressione dei loro attaccanti. In questo modo abbiamo creato tante occasioni da gol, siamo arrivati continuamente sul fondo sbagliando, purtroppo, l’ultimo passaggio. Bisogna dare atto a questi ragazzi che stanno disputando un campionato importante, portiamo avanti la nostra filosofia di gioco grazie alla disponibilità di tutti i calciatori che compongono la rosa. Probabilmente è mancato quel cinismo che occorre in certe partite, prima di sbloccarla potevamo passare in vantaggio e archiviare la pratica. Naturalmente c’è sempre da migliorare, ma i numeri parlano chiaro e testimoniano la supremazia territoriale. Berisha non ha dovuto fare parate particolari, basta questo per ritenere meritata la nostra vittoria. Anche i calci piazzati stanno rappresentando un fattore a favore, sono cose che determinano le partite e sulle quali lavoriamo ogni giorno con attenzione“.

Le dichiarazioni di Alvini post SPAL-Reggiana

Massimiliano Alvini ha commentato così la sconfitta contro la SPAL: “Abbiamo fatto un secondo tempo accettabile, la partita è rimasta in bilico fino a 10 minuti dalla fine e potevamo riaprire il match in qualunque momento. Purtroppo il gol del 2-0 è arrivato in contropiede, forse nel nostro momento migliore. Non posso dire nulla ai ragazzi, affrontavamo una Spal autorevole candidata per la promozione diretta. La loro rosa è forte, lo sapevamo benissimo e ci sta di soffrire in casa loro. Se non alzi il baricentro e subisci la loro fisicità è normale che paghi le conseguenze, negli uno contro uno ci può stare andare in affanno perché hanno gente di categoria superiore. Purtroppo l’astinenza può essere preoccupante, ma siamo sulla buona strada e basterà un episodio per sbloccarci e tornare ad essere brillanti come ad inizio stagione“.


SPAL-Reggiana 2-0: estensi al terzo posto


I nuovi acquisti

Il tecnico dei granata ha parlato anche dei nuovi innesti: “Sono ottimista anche per l’impatto positivo dei nuovi acquisti. Del Pinto e Ardemagni sono arrivati martedì, ma si sono messi immediatamente a disposizione. Saranno un valore aggiunto per noi e ci aiuteranno a raggiungere l’obiettivo della salvezza“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20