Martin Brundle è un ex pilota ed esperto di Formula Uno. Vanta una lunghissima carriera nelle piste delle monoposto, ha corso con tantissime scuderie e ora osserva l’andamento del mondo dei motori. Brundle è convinto che la Formula Uno sia un settore che ha moltissimo da dare e che sicuramente può attrarre a sé tutti gli appassionati di quattro ruote e non.


Gilles Villeneuve: “Scontro tra lupi tra me e Schumacher”


Martin Brundle, qual è il suo pensiero sulla Formula Uno?

Recentemente l’ex pilota Martin Brundle, ha rilasciato un’intervista ad Autosport al quale spiega i progressi che sono stati fatti in Formula Uno. Quest’ultima è stata resa più interessante agli occhi degli appassionati, grazie ai molti rinnovamenti che sono stati fatti. Limite dei costi, auto nuove pensate per il 2022 e l’introduzione di alcune regole che vanno a tutelare le condizioni delle piste. Brundle si è espresso anche riguardo alla pandemia e agli effetti che ha avuto sulla F1: “Penso che la pandemia abbia attirato l’attenzione di alcune persone importanti, per questo il lavoro è stato portato a termine. Penso che ora la Formula Uno sia più attraente per sponsor e produttori con una base di costi credibile. Chase Carey (ex CEO della F1, ndr) ha fatto un ottimo lavoro negli ultimi due anni“.

Inoltre Brundle dice di essere molto fiducioso verso il futuro: “Sono fiducioso della F1 e del suo futuro come lo sono da cinque o sei anni. Ero davvero preoccupato prima. Ora invece ci sono a disposizione nuovi finanziamenti e si sta voltando pagina. Penso che la F1 sia davvero in una buona forma per il futuro. Come ho detto cinque anni fa, ero profondamente preoccupato per molte di queste cose. Penso che il Bahrain abbia dato prova del perchè della mia fiducia”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20