fbpx
Dicembre1 , 2021

Miami, crollo italiano al primo turno: si salva solo Musetti

Related

Il mea culpa di Razali: “non dovevo prendere Rossi”

Il ritiro di Valentino Rossi è l'occasione per alcuni...

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Share

Prime due giornate tutt’altro che esaltanti per i tennisti azzurri impegnati nel primo turno del Masters 1000 di Miami. Dei sette nostri connazionali che hanno disputato le gare tra mercoledì e giovedì, il solo Lorenzo Musetti è riuscito a staccare il pass per il prossimo turno. Nel tabellone maschile sono infatti stati eliminati nell’ordine Lorenzi, Travaglia, Caruso e Fabbiano. Game over nel circuito femminile, dove le uniche italiane presenti, ossia Giorgi e Cocciaretto, hanno avuto vita breve sui campi dell’Hard Rock Stadium. Oggi fa il suo esordio Jannik Sinner, che come Sonego e Fognini – impegnati domani – beneficiava di un bye al primo turno.

Come sono andati gli incontri degli azzurri al Masters 1000 di Miami ?

Esordio al Miami Open tutt’altro che roseo per gli italiani, salvati solo dal tennista del momento, ovvero quel Lorenzo Musetti che prova a ripetersi dopo l’exploit di settimana scorsa ad Acapulco. Il n.94 azzurro ha sbloccato la situazione in casa Italia avendo la meglio sulla wild card americana Michael Mmoh, battuto con un doppio 6-4. Non pienamente convincente la prova del ragazzino di Carrara, il quale probabilmente risentiva ancora delle fatiche dopo l’estenuante torneo giocato in Messico.

Destino differente invece per gli altri due italiani in campo ieri, con Salvatore Caruso che nell’umido pomeriggio di Miami è stato sconfitto senza particolari patemi dal giapponese Yasutaka Uchiyama (n.110 ATP). Mai realmente in partita Sasà, il quale ha dovuto combattere anche con problemi intestinali accusati già da diversi giorni. Uno degli ultimi incontri della sessione notturna ha visto invece l’uscita di scena di Thomas Fabbiano, battuto in tre set dallo sloveno Ajaz Bedene. Molte recriminazioni per il pugliese, soprattutto per aver gettato alle ortiche un vantaggio di 5-1 nel primo set – con due set point annessi –

Fine della corsa anche per Paolo Lorenzo e Stefano Travaglia, che lo scorso mercoledì sono stati battuti rispettivamente dai padroni di casa Ernesto Escobedo e Francis Tiafoe. Oltre al già citato Musetti, le speranze italiane sono riposte ora in Sinner, Fognini e Sonego, che in virtù della testa di serie acquisita partono direttamente dal secondo turno. Oggi in campo solo l’altoatesino, che nel tardo pomeriggio affronterà il francese Gaston.

Eliminate le due italiane in tabellone

Addio Italia invece nel tabellone femminile. Fuori al primo turno le uniche portacolori azzurre qui a Miami Camila Giorgi ed Elisabetta Cocciaretto. La prima è uscita per mano della russa Samsonova in due rapidi set, mentre la seconda ha venduto cara la pelle con Storm Sanders. Il mismatch fisico alla distanza ha premiato l’australiana, che ha trionfato per 6-1, 5-7, 6-1.


Il tabellone completo del Masters 1000 di Miami

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20