Verstappen

La Mercedes ha ancora un sedile vuoto, lasciato incustodito dal sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Sedile che però potrebbe trovare un nuovo proprietario che di nome fa Max e di cognome Verstappen.

Verstappen: sarà lui il futuro della Mercedes?

Il rinnovo di Hamilton stenta ad arrivare. Nonostante le dichiarazioni del pilota, mostratosi voglioso di continuare il suo rapporto con Mercedes, l’ufficialità non sembra essere in dirittura d’arrivo. Tanti sono i nodi da sciogliere per vedere il sette volte campione del mondo guidare nuovamente una “freccia d’argento”. Al momento il problema che sta rallentando le trattative è la durata del contratto. Il pilota continua a chiedere 4 anni contro i 2 offerti dalla scuderia.

Ecco perché nelle ultime ore, si sono fatte insistenti le voci che vedrebbero l’approdo di Verstappen in Mercedes. Sia chiaro, la trattativa al momento non c’è. La possibilità di vedere Super Max in Mercedes resta difficile ma non impossibile. L’olandese ha dimostrato di essere un ottimo pilota, vincendo due gran premi nell’ultima edizione del campionato di Formula Uno. La Red Bull ha permesso all’olandese classe 97′ di crescere e maturare sotto ogni aspetto, progettando una vettura adatta alle sue caratteristiche. L’obiettivo della scuderia è quello di rendere Verstappen il pilota più vincente della nuova generazione.

L’arrivo di Perez ha rafforzato ulteriormente il team, consapevole di non avere a disposizione tempo illimitato per offrire una vettura capace di vincere a Verstappen, voglioso di arricchire la sua bacheca personale.

Aston Martin: 61 anni dopo l’ultimo gran premio

Horner elogia SuperMax

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha recentamente parlato di Verstappen in un’intervista, elogiando il pilota olandese.

Queste le parole di Horner: “Penso che Max sia il migliore in F1 attualmente, la prestazione di Russell a Sakhir ne è la dimostrazione. Hamilton ha sempre avuto un ottimo pacchetto a sua disposizione. Alla Mercedes, un pilota della Williams mai arrivato in zona punti, può qualificarsi in prima fila e quasi vincere la gara. Se qualcuno dovesse prendere il posto di Max, nessuno raggiungerebbe il suo livello. Le sue prestazioni sono eccellenti. Max è diventato bravo a leggere le gare, è maturato anche nell’affrontare le delusioni. Ad Abu Dhabi, la sua pole è stata fantastica e ha controllato la gara dall’inizio alla fine“.

Al momento, Max resta saldamente al volante della Red Bull.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20