Mertens show al San Paolo! Samp battuta 2-0
Mertens show al San Paolo! Samp battuta 2-0

Napoli – Dries Mertens si prende ancora una volta il Napoli, siglando la doppietta decisiva nel match contro la Samp, salendo a 3 gol in altrettante partite. Il belga è ormai un bomber di razza, ed è salito a quota 113 gol con la maglia del Napoli in 7 stagioni. Numeri che lo avvicinano alla storia del Napoli, a -2 da Diego Armando Maradona, ma soprattutto a -8 da Marek Hamsik. Pochi gol per diventare il miglior cannoniere della storia del Napoli.

Il Napoli arriva dalla sconfitta bruciante di Torino contro la Juve per 4-3, con l’autogol al 94’ di Koulibaly. La Samp è reduce anch’essa da una sconfitta, in casa contro la Lazio per 0-3.

La partita

Passano 15’ minuti ed il Napoli trova già il gol: cross di Di Lorenzo per Mertens che anticipa tutti sul primo palo ed insacca. Il Napoli vola sulle ali dell’entusiasmo: Zielinski serve con un filtrante Elmas che prova il diagonale ma la palla esce di poco. Il Napoli continua ad attaccare, stavolta è Lozano che con una conclusione di destro sfiora il palo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mertens da posizione defilata prova il tiro a giro ma è fermato dalla traversa. La Samp è in difficoltà, ma proprio sul ribaltamento di fronte Rigoni si trova a tu per tu con Meret che compie una parata decisiva. Finisce il primo tempo sul risultato di 1-0.

Nel secondo il Napoli è ancora pericolosissimo: Elmas sulla fascia dribbla Murillo, si accentra in area e tira sul primo palo dove è però attento Audero a respingere in angolo. Poco dopo è ancora Elmas che riesce a scardinare la difesa doriana ma il diagonale è largo. Nel frattempo fa il suo debutto Fernando Llorente, che si presenta nel migliore dei modi: caos nell’area di rigore doriana, sulla palla si avventa Llorente che è bravissimo nel fintare il tiro e trovare libero Mertens che può insaccare in rete il più facile dei gol. Doppietta per il belga ed assist all’esordio per lo spagnolo. Il San Paolo è in festa.

Entra anche Lorenzo Insigne che va subito vicino al gol con un tiro a giro dal limite dell’area, ma la palla esce di pochissimo a lato. Vicino al gol anche Callejon che tira al volo su un lancio di Mertens, ma Audero vola per negargli la gioia del gol.

Triplice fischio finale, il Napoli batte la Samp per 2-0 con la doppietta di Dries Mertens, sempre più determinante per il Napoli.

Napoli – Sampdoria 2-0

13′ e 67′ Mertens

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas (76′ Insigne), Ruiz, Zielinski; Lozano (65′ Llorente), Mertens (80′ Younes). All. Ancelotti

SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Ferrari, Murillo, Regini (66′ Leris); Bereszynski, Linetty, Ekdal, Murru; Caprari (68′ Gabbiadini); Quagliarella, Rigoni (79′ Depaoli). All. Di Francesco

Ammoniti: Maksimovic (N), Ferrari (S), Ruiz (N), Caprari (S)

Le interviste

Ancelotti: “Abbiamo fatto una buona partita nella fase iniziale. Nel secondo tempo siamo stati più efficaci. I nuovi entrati hanno dato freschezza alla squadra. Oggi non abbiamo preso gol e tiriamo un sospiro di sollievo. Abbiamo perso qualche palla in uscita, perché giocare a terra è una caratteristica che vogliamo avere. Ci prendiamo qualche rischio a volte, ma certamente vanno limitati questi errori. Elmas, Fabian Ruiz e Zielinski possono giocare in molte posizioni. Oggi ho preferito di mettere Fabian per avere più fraseggio, Zielinski invece è molto bravo nei palloni lunghi. Llorente è un giocatore di calcio, gioca bene con la palla tra i piedi. È un terminale offensivo importante. Davanti ho molte soluzioni. Le rotazioni non la prepariamo tanto prima, a inizio settimana vediamo quale giocatore è più affaticato. Abbiamo una panchina di alto livello, i tre che sono entrati oggi hanno fatto un calcio di qualità. Avere la motivazione che arriva dalla panchina è importante. Rinnovo di Mertens? Dobbiamo sbrigarci prima che nasca il figlio”

Di Francesco: “Quando hai determinate opportunità devi far gol, nell’ultimo passaggio siamo stati precipitosi. Per esempio, c’è stata una situazione dove Linetty ha subito fallo da Fabian Ruiz e se avesse resistito sarebbe venuto fuori un tre contro due interessante per noi. Abbiamo avuto un inizio di stagione difficile, ci manca un pizzico di fortuna, ci prendiamo la prestazione e cerchiamo di affrontare la prossima con lo stesso piglio. Stasera ho visto la squadra migliorata sotto molti punti di vista. Ci serve solo maggiore convinzione”.

Mertens: “Oggi era importante dopo la Nazionale vedere come si ritorna. Oggi abbiamo dato un segnale: abbiamo voglia e siamo una grande squadra. Dobbiamo crederci fino alla fine, dobbiamo giocare tutte le partite come oggi. I ragazzi che hanno giocato oggi hanno fatto bene, se vuoi essere in una grande squadra è normale che ci siano tanti giocatori forti. Sul rinnovo sono tranquillo, non ho pensieri. Vediamo se resto a Napoli”.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.