Impresa del Bologna di Mihajlovic che riesce a ribaltare una partita che sembrava chiusa dopo il vantaggio di Lukaku e l’espulsione di Soriano. Decisivo il rigore sbagliato da Lautaro Martinez al 62’ che non chiude la partita.

L’Inter saluta definitivamente lo scudetto e deve guardarsi dall’Atalanta impegnata oggi a Cagliari. Il Bologna, già salvo, aggiunge un’altra grande prestazione alla sua ottima stagione.

Le formazioni

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Candreva, Brozovic, Gagliardini (88′ Vecino), Young (85′ Biraghi); Eriksen (75′ Sanchez); Lukaku, Lautaro Martinez (85′ Esposito). All. Antonio Conte.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (65′ Bani), Danilo, Denswil, Dijks; Dominguez (88′ Baldursson), Schouten; Orsolini (65′ Palacio), Soriano (65′ Juwara), Sansone; Barrow (85′ Svanberg). All. Sinisa Mihajlovic.

AMMONITI: Danilo, Bastoni, Palacio, Juwara

ESPULSI: 57′ Soriano, 77′ Bastoni

Primo tempo

Parte dubito forte l’Inter con il trio offensivo che sembra giocare a memoria. Si vedono, però, delle disattenzioni in difesa: Orsolini intercetta un passaggio corto di Handanovic, ma spreca. La partita si sblocca dopo 22’ con il tap-in di Lukaku che ribadisce in rete il palo colpito di testa da Martinez: 1 – 0 per i nerazzurri.

Il vantaggio da fiducia agli uomini di Conte che sfiorano due volte il raddoppio con Lautaro senza successo. Allora il Bologna aumenta il ritmo e sfiora il pari con Orsolini: Handanovic di piede nega il gol al 38’.

Secondo tempo

Nella ripresa il Bologna suona la carica e al 53’ il destro di Barrow si schianta sul palo. Al 57’ l’episodio che potrebbe mettere la parola fine sul match. Soriano viene espulso per proteste e al 62’ Dijks atterra Candreva in area: calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Lautaro, ma Skorupski para e poi raddoppia su Gagliardini.

Mihajlovic non si arrende e cambia tutte le carte in tavola affidandosi al giovane Juwara e al veterano Palacio, separati da 19 anni. Il giocatore classe 2001 al 74’ sfrutta il liscio di Gagliardini e calcia un sinistro vincente che si insacca alla destra di Handanovic: 1 a 1.

Inizia il tracollo dell’Inter: Bastoni al 77’ vede il secondo giallo e lascia i nerazzurri in dieci. Tre minuti dopo Barrow chiude un perfetto contropiede dei felsinei, assist di Dominguez: 1 – 2 per gli ospiti. Conte mette in campo Sanchez, ma al 93’ Skorupski salva ancora sul cileno. La partita termina con la vittoria del Bologna sull’Inter. Mihajlovic ora è a meno 4 dal Napoli settimo, impegnato stasera contro la Roma. L’Europa non è più solo un miraggio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20