Milan – Inter 2-3, spettacolo nerazzurro a San Siro per il terzo posto

La squadra di Spalletti domina in campo e porta a casa i tre punti importanti dopo la sconfitta di Europa League contro un Milan mai in partita e con poco spirito di squadra

La XXVIII giornata di Serie A si chiude con il derby della Madonnina numero 223 in campionato, stati d’animo opposti per le due squadre con il Milan che arriva da cinque successi consecutivi e vuole continuare a far punti per provare ad agganciare al terzo posto proprio i cugini interisti reduci dall’eliminazione in Europa League dopo la sconfitta contro l’Eintracht di giovedì sera; formazione obbligata per Spalletti che schiera Vecino, Gagliardini e Brozovic a centrocampo e Martinez supportato da Perisic e Politano in attacco mentre Gattuso risponde con un modulo speculare che vede Suso, Calhanoglu e Piatek in attacco supportati da Paqueta.

Pronti via e l’Inter si porta subito in vantaggio con Vecino che al 3′ è bravo a ribadire in rete una torre di Martinez su cross di Perisic con la complicità di Romagnoli e di tutta la retroguardia rossonera lenta a chiudere gli spazi; la squadra di Spalletti aggredisce subito alto e tiene in mano il pallino del gioco creando subito l’occasione del raddoppio con D’Ambrosio che si incunea in area ma che non riesce a trovare i compagni.

Gli ospiti mantengono il dominio sul livello del gioco per tutta la prima frazione attuando un pressing alto che impedisce al Milan di impostare qualsivoglia azione e giocando tra le linee per eludere il pressing avversario, al 22′ Politano si scalda con un tiro centrale controllato da Donnarumma e al 33′ Vecino avrebbe la palla del raddoppio ma spara alto in scivolata su cross di Martinez.

Nel finale di primo tempo c’è spazio anche per il colpo di testa di Skriniar su cross di Brozovic che termina di poco a lato, si va negli spogliatoi sul risultato di 0-1 e con i padroni di casa mai pericolosi.

Nella ripresa Gattuso inserisce Castillejo al posto di Paqueta che aveva risentito di un dolore alla coscia ma il copione non cambia con l’Inter che continua a fare la partita e che al 51′ raddoppia grazie al colpo di testa di De Vrij su cross dalla sinistra di Politano; cinque minuti più tardi però i rossoneri accorciano le distanze su calcio piazzato con il colpo di testa di Bakayoko su punizione di Suso.

La squadra di Spalletti però non perde concentrazione e continua a tenere in mano le redini della partita neutralizzando qualsiasi iniziativa di ripartenza degli avversari e ripristinando il doppio vantaggio al 67′ quando Martinez batte Donnarumma dal dischetto concretizzando il rigore concesso da Guida per fallo di Castillejo su Politano.

Il 2-3 della squadra di Gattuso firmato da Musacchio in mischia al 71′ da la carica ai padroni di casa che nel finale costruiscono le uniche palle gol della partita prima con Piatek che non trova la porta in acrobazia poi con il nuovo entrato Cutrone che si vede respingere un tiro in area a botta sicura da D’Ambrosio; all’89’ l’espulsione di Conti per un duro fallo su Martinez poi tramutata in ammonizione con l’aiuto del VAR spegne le speranze dei rossoneri di agguantare il pareggio in extremis e dopo 6′ di recupero termina così 2-3 il derby tra Milan e Inter.

Grande prova di squadra per i nerazzurri che dimostrano di aver voltato pagina dopo la brutta sconfitta di Europa League mantenendo a distanza il Milan e portandosi a -7 dal Napoli mentre i padroni di casa devono riflettere su una prestazione impalpabile che potrebbe smorzare le speranze di Champions League e disordinare lo spogliatoio.

TABELLINO

MILAN – INTER 2-3

MILAN (4-3-3): Donnarumma 5,5; Calabria 6, Musacchio 6, Romagnoli 6, Rodriguez 5,5 (58′ Cutrone 5,5); Kessie 5 (69′ Conti 6), Bakayoko 6, Paquetà 6 (46′ Castillejo 6); Suso 5, Piatek 5,5, Calhanoglu 5,5

A disposizione: Donnarumma, Reina, Laxalt, Caldara, Abate, Bertolacci, Biglia, Zapata, Borini

Allenatore: Gennaro Gattuso 5

INTER  (4-3-3): Handanovic 6; D’Ambrosio 7, De Vrij 7, Skriniar 7, Asamoah 6; Gagliardini 6, Brozovic 6 (73′ Borja Valero 6), Vecino 7,5 (90′ Ranocchia sv); Politano 7 (83′ Candreva sv), Martinez 6,5, Perisic 6

A disposizione: Padelli, Keita Baldé, Cedric, Dalbert

Allenatore: Luciano Spalletti 7

Marcatori: 3′ Vecino, 51′ De Vrij, 57′ Bakayoko, 67′ Martinez (rig.), 71′ Musacchio

Arbitro: Guida 5

Ammoniti: 14′ Brozovic; 32′ Rodriguez; 66′ Romagnoli; 79′ Vecino; 80′ Suso; 89′ Conti; 90′ Gagliardini 

Please follow and like us:

Gregorio Scaglioli

Amante del calcio e dello sport, aspirante giornalista sportivo e caporedattore di questo bellissimo progetto di scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.