Queste le dichiarazioni di Pioli e Fonseca nelle conferenze stampa di oggi alla vigilia del big match di San Siro. Domani infatti, lunedì 26 ottobre 2020, alle 20.45 si disputerà Milan-Roma, gara valida per la quinta giornata di campionato di Serie A.

Le dichiarazioni di Pioli

L’allenatore rossonero ha commentato gli ottimi risultati che sta avendo la squadra:

Ventuno risultati utili consecutivi non sono casuali ed evidenziano i nostri valori. In tante situazioni dobbiamo ancora migliorare, ma abbiamo iniziato a lavorare insieme da un solo anno. Possiamo ancora crescere molto e sfruttiamo ogni partita per riuscirci.

Siamo partiti col piede giusto e ogni singola partita rappresenta la prova del nove. Dobbiamo sempre giocare al massimo, tutte le sfide sono molto importanti. Dobbiamo continuare a pensare al nostro percorso, partita dopo partita. 

Queste le sue parole circa l’obiettivo stagionale del Milan e la crescita della squadra:

Il nostro compito è superare tutte le squadre che l’anno scorso ci sono state davanti. Vogliamo migliorare il sesto posto dello scorso campionato. Ragioniamo un passo alla volta. Ora dobbiamo pensare solo alla partita contro la Roma. La squadra è consapevole delle proprie qualità. Il nostro è il percorso giusto per arrivare a certi livelli. La nostra mentalità ci porta a giocare ogni singola partita al massimo. 

Ha ribadito come il Milan sia composti da giocatori giovani, ma maturi: “I miei giocatori sono giovani ma già maturi. Lo vedo dai loro atteggiamento. Inoltre abbiamo delle personalità forti, come Kjaer, Romagnoli, Donnarumma. Non è la carta d’identità che ti dà la maturità, ma i comportamenti di tutti i giorni. La nostra forza è l’equilibrio mentale“.

Sulla sfida di domani sera queste le dichiarazioni di Pioli:

Abbiamo iniziato bene la stagione e vogliamo continuare così. Affrontiamo un avversario forte, che in trasferta fa tanti punti. La Roma somiglia un po’ al Milan, anche come costruzione della squadra; si è mossa bene sul mercato e ha tanta qualità. Anche noi, però, siamo ambiziosi e sarà sicuramente una partita aperta

Questi gli aspetti da migliorare per Pioli:

Ci sono tanti aspetti di gioco che possiamo sviluppare meglio. Dobbiamo capire di più i momenti della partita: quando c’è bisogno di verticalizzare, di palleggiare, di accelerare o rallentare. In questo dobbiamo ancora crescere ma la nostra crescita sarà continua e costante

Per quanto riguarda il mercato:

Era importante prendere giocatori giovani e forti. La società è stata brava a inserire giocatori che hanno alzato il livello di tutta la squadra. Abbiamo tanti elementi di qualità, sia tra chi gioca dall’inizio sia tra chi entra a gara in corso.

Queste le dichiarazioni di Pioli sui cinque cambi:

Vedo solo aspetti positivi in questa decisione. Ovviamente si cerca di mettere in campo la formazione migliore dal primo minuto, ma avere cinque cambi permette all’allenatore di intervenire in maniera maggiore, con giocatori pronti che possono dare un gran contributo.

Su Ibra e Dzeko si è espresso così: Sono due registi offensivi per le loro squadre. Dobbiamo sfruttare le nostre qualità e cercare di limitare i rifornimenti per Dzeko“.

Sulle assenze di Calhanoglu e Rebic:

Siamo stati bravi a non far pensare le assenze importanti, per questo volevamo alzare il livello della squadra. Calha e Rebic stanno meglio ma credo che sarà difficile per domani, Rebic sicuramente no

Queste le sue parole sulle condizioni di Tonali: “Con il Celtic ha avuto un inizio gara non semplicissimo ma poi è cresciuto, sta ancora cercando la miglior condizione. Ha bisogno di un po’ di tempo ma è un giocatore forte e maturo e sono sicuro che può essere un titolare di questa squadra“.

Sulla posizione di Krunic ha detto:

Credo che Krunic possa giocare sia nei due mediani ma anche come centrocampista offensivo. Il nostro trequartista che sia Hakan, Krunic o Diaz deve lavorare tanto e saper attaccare gli spazi quando Ibra viene tra le linee. Krunic ha queste qualità e sono contento per il gol perché sono situazioni che proviamo e riproviamo in allenamento

Per quanto riguarda il futuro di Donnarumma ha affermato:

Qui ho trovato un ragazzo più grande rispetto alla sua età. Nella mia esperienza la sua crescita è stata continua, la sua disponibilità è tanta e sta crescendo in tutto quello che fa, dall’alimentazione alla cura dei particolari, è già di altissimo livello ma ha ancora tanti margini di miglioramento. Sono molto soddisfatto del suo approccio. Non sono preoccupato per il futuro perché fin quando vedo giocatori così attenti e positivi sono tranquillo e so che la società sta lavorando in una determinata direzione

Le parole di Fonseca

Anche Fonseca è intervenuto oggi in conferenza stampa alla vigilia del match di domani sera. Dopo le dichiarazioni di Pioli, ecco quelle del tecnico della Roma.

L’allenatore giallorosso si è espresso con queste parole riguardo a Ibrahimovic e Dzeko:

Sono due giocatori importantissimi per le rispettive squadre. Non voglio fare paragoni. Non lavoro tutti i giorni con Ibrahimovic. Conosco bene Dzeko, posso parlare di lui e dire quanto è importante per la nostra squadra. Sono due giocatori che giocano nella medesima posizione, con caratteristiche simili. Io penso a Edin, un grandissimo giocatore, sta bene, è motivato. Sarà importante

Per avere questa condizione a 39 anni è perché sicuramente un grande professionista. Altrimenti, non ci arrivi a questa età, giocando a quel livello. Comunque, è una partita contro il Milan, non contro Ibrahimovic. Non preparo il match pensando ad un solo giocatore, ma pensando alla qualità collettiva della squadra di Pioli

Alla domanda se la Roma abbia una rosa inferiore a quella rossonera ha risposto: “Il Milan è in un grande momento, sta facendo molto bene, così come il suo allenatore. Ma anche noi siamo in un buon momento, siamo motivati, la squadra è fiduciosa. Sarà una gara interessante tatticamente, con due formazioni pronte a vincere. Vogliamo dimostrare di essere una grandissima squadra. Giocheremo per vincere”.

Queste le parole di Fonseca su eventuali playoff e playout per terminare la serie A in caso di crescita ulteriore dei contagi:

Io penso che si possa restare così fino alla fine, in questo modo, con responsabilità. Credo che possiamo riuscirci. Poi, ovviamente, sono preoccupato per la situazione in generale. Noi tutti dobbiamo stare attenti, rispettare le norme, è un momento difficile per noi. Dobbiamo dimostrare responsabilità

Fonseca ha anticipato che domani in porta ci sarà Mirante: “Domani giocherà Mirante, in coppa vedremo. Decido partita per partita”.

Sul corposo turnover in Europa League ha detto:

La verità è che abbiamo vinto. Abbiamo fatto riposare giocatori importanti per la partita con il Milan e abbiamo schierato giocatori che non avevano giocato. Era importante per noi metterli. Non volevo dimostrare altro, se non far riposare giocatore importanti e far tornare a giocare chi lo faceva meno

Per quanto riguarda la linea difensiva molto alta a prescindere dalle caratteristiche dei giocatori messi in campo ha affermato: “È vero che abbiamo difensori centrali più veloci di altri, ma dipende dalla partita e dalle caratteristiche dell’avversario o dei nostri calciatori. Possiamo essere più alti o meno. La squadra è preparata per giocare con difesa a tre o quattro alta o anche più bassa”.


Milan-Roma: probabili formazioni e tv


Alla domanda se percepisce armonia all’interno della squadra ha ribadito: “Abbiamo creato un’identità forte. Questo accade quando siamo tutti insieme, motivati. I risultati delle ultime partite indicano che siamo uniti e in fiducia”.

Sul campionato ha sostenuto:

Per me abbiamo due principali candidati per il titolo, Juventus e Inter. Poi, ci sono altre squadre che possono fare un ottimo campionato. Quello che è successo in queste prime partite significa che è sempre difficile affrontare qualsiasi squadra in Italia. C’è equilibrio

Per quanto riguarda Smalling: “Sta bene, ma non è pronto per la gara con il Milan. Credo sarà a disposizione per la prossima partita di Europa League”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20