111esima edizione per la Classicissima

Dopo le Strade Bianche il belga Vout Van Aert (Team Jumbo-Vismara) si aggiudica anche la Milano-Sanremo battendo in volata Julien Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep). Dietro di loro, a soli due secondi, il gruppetto degli inseguitori guidato da Micheal Matthews (Sunweb) e Giacomo Nizzolo (Ntt), quinto e primo degli italiani.

Strade Bianche 2020: altimetria, percorso e favoriti della 14esima edizione

La cronaca della Milano-Sanremo

La corsa è caratterizzata fin dall’inizio da una lunghissima fuga di sette corridori: Mattia Bais, Manuele Boaro, Alessandro Tonelli, Fabio Mazzucco, Damiano Cima, Hector Carretero e Marco Frapporti. Il vantaggio da loro accumulato arriva fino a sei minuti e mezzo, ma vengono ripresi a 40 km dal traguardo.

Poco dopo, all’inizio della salita della Cipressa, cervano l’allungo Loc Vielegen e Jacopo Mosca, mentre in discesa ci prova il trentino Daniel Osis. I tentativi sono vani e il gruppo si ricompone nei pressi del Poggio. Sull’ultima salita ci provano Gianluca Brambilla e Aime de Gentd, ma dietro di loro sferrano l’attacco Julien Alaphilippe e Van Aert, che imprimono un ritmo impressionante. Il gruppo degli inseguitori, che comprende anche Vincenzo, concede loro dieci secondi, ma tanto basta. Il belga si aggiudica la vittoria di prepotenza sul francese. Gli altri artivano dopo due secondi, con il gruppetto capeggiato da da Micheal Matthews. Quarto Peter Sagan. Quinto e primo degli italiani, Giacomo Nizzolo. Completano la top ten Dion Smith, Alex Aranburu, Grag Van Avermart, Philippe Gilbert e Mathey Mahoric.

Ordine d’arrivo

1: Vout Van Aert (Team Jumbo Vismara)

2: Julien Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep)

3: Micheal Matthews (Team Sumeeb)

4: Peter Sagan(Bora-Hanshgroe)

5: Giacomo Nizzolo (Ntt)

6: Dion Smith (Mitchelton-Scott)

7: Alex Aranburu (Astana Pro-Team)

8:Greg Van Avermaet(Ccc team)

9: Philippe Gilbert (Lotto Saudel)

10: Mathey Mahoric (Baherein McLaren)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20