Morbidelli Petronas
Ufficio stampa Yamaha

Il futuro di Franco Morbidelli potrebbe essere lontano dal team Yamaha Petronas. Il pilota italo-brasiliano è alle prese con un inizio di stagione non facile dopo il 2° posto generale del 2020. Dal vicecampione del mondo ci si attendeva francamente qualcosina in più in questa prime uscite e lo stesso Franco si sarebbe aspettato di essere almeno in lotta con i migliori. In Qatar le cose sono andate male e Morbidelli ha chiuso entrambe le gare lontanissimo dal vertice. Il 4° posto di Portimao fa ben sperare per il resto della stagione ma c’è un problema di fondo. Il pilota Petronas si sarebbe aspettato una considerazione maggiore dalla Yamaha e dal team malese. Con questi presupposti non è così improbabile che Morbidelli possa dire addio a Petronas al termine di questa stagione.

Perché Morbidelli potrebbe dire addio a Petronas?

La stagione 2020 rimarrà una stagione storica per il pilota italo-brasiliano. Dalla prima vittoria in MotoGP fino al secondo posto finale nella classifica iridata. Morbidelli per altro è stato l’unico pilota a contendere seriamente il titolo a Mir in una stagione in cui tutti i piloti hanno avuto delle difficoltà. All’inizio della stagione 2021 Franco era allora tra i favoriti d’obbligo considerata anche l’ultima parte di campionato 2020 da dominatore assoluto. La crescita del pilota però non sembra andare di pari passo con la crescita della sua moto. Morbidelli è equipaggiato con la Yamaha M1 del 2020, unico del pacchetto Yamaha privo di una moto ufficiale. Il malumore di Franco si può spiegare alla luce della forte crescita del mezzo 2021 rispetto al suo predecessore. La Yamaha infatti per ora è l’unica casa ad aver vinto una gara nel 2021 con 3 vittorie su 3.

“Penserò insieme a VR46 al mio futuro”

Il trattamento riservatogli da Yamaha e da Petronas non ha fatto felice Morbidelli che come dichiarato ultimamente ha bisogno di pensare seriamente alla propria crescita personale. Il rischio è di restare un anno al palo mentre il resto della compagnia si prende vittorie e fama. “Quest’anno la situazione è difficile perché la mia moto è completamente diversa da quella dei piloti ufficiali”, ha spiegato Morbidelli. “Non sappiamo se ci saranno aggiornamenti da qui in avanti”, ha sottolineato il pilota Petronas. L’impossibilità di dare seguito alle prestazioni dell’anno passato e, perché no, provare a vincere il titolo, sarebbe alla base dei dubbi di Morbidelli sul proprio futuro in Petronas. “Non nascondo che mi dia fastidio la situazione attuale, devo dirlo chiaramente. Voglio garantirmi il miglior futuro possibile tanto a livello tecnico quanto a livello personale. Per quanto riguarda il mio futuro ci penserò insieme al mio management VR46”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20