MotoGp Gp Spagna
By Box Repsol - 04 GP de España, circuito de Angel Nieto, Jerez de la Frontera, ESPAÑA 2, 3, 4 y 5 de mayo de 2019, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=82816892

Il coronavirus continua a perseguitare la MotoGP: questa volta tocca al GP di Spagna. Il propagarsi dell’epidemia nella penisola iberica ha spinto la Dorna a fare l’inevitabile, e cioè di spostare la gara d Jerez a data da destinarsi. La gara era prevista dal 3 al 5 maggio.

Il rinvio riguarda anche la MotoE. Il campionato elettrico doveva cominciare proprio a Jerez, ma con lo spostamento della corsa la serie dovrà fare come il gemello “termico”, e cioè adattarsi ad un lungo, inevitabile letargo. Anche la sessione di test del 8-10 maggio è stata annullata.

Il GP di Spagna è solo una delle tante gare che la MotoGP ha dovuto rinviare per la contingenza. Non sappiamo ancora quando la gara andalusa verrà recuperata, ma il calendario si sta facendo fin troppo fitto nel finale. E questo sta preoccupando non poco i piloti.

E non finirà qui, perché anche il GP di Francia è a rischio rinvio. La gara di Le Mans è prevista per il 17 maggio, ma è molto difficile che si rispetti la data originaria. E il Mugello, previsto per il 31 dello stesso mese, si ritrova a fare l’apripista della stagione. Ma anche qui, di certezze non vi sono.

E a proposito di Mugello, domenica scatta il GP eSports. Tuttavia, la manifestazione sta perdendo pezzi. Valentino Rossi non ci sarà, in compenso c’è il suo “allievo” Pecco Bagnaia. In attesa che i motori veri si accendano, ci dovremo accontentare di quelli virtuali.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.