Tragedia nelle acque dell’Australia. Il campione del mondo di snowboard Akex e portabandiera della sua nazionale ai Giochi invernali di Sochi nel 2014, è morto annegato durante una battuta di pesca subacquea. Il suo corpo è stato rinvenuto dai bagnini che hanno allertato subito i soccorsi, ma ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile.

Il consiglio della federazione australiana degli sport invernali, Snow Australia, ha dichiarato di essere “scioccato e rattristato” dalla morte di Pullin. “È stata una giornata particolarmente triste- ha dichiarato Geoff Lipshut, presidente della Federazione- È stato uno dei grandi pionieri della nostra disciplina”.

Anche la squadra olimpica australiana ha voluto unirsi al dolore: “Alex era un membro molto amato della comunità Snow Australia e ci mancherà molto. Un atleta incredibile, amato compagno di squadra e figura modello. Ci mancherai molto”.

Chi era Alex Pullin

Nato nel settembre 1987, divenne ben presto una star nel suo sport. Nel 2011 e 2012 ha vinto due volte la Coppa del Mondo di snowboard cross conquistando ben 11 gare. Spiccano, però, le due medaglie d’oro ottenute ai Mondiali di Molina nel 2011, la seconda in quella di Stoneham del 2013. Fu soltanto bronzo in Sierra Nevada nel 2017. Va fuori dal podio a Sochi nel 2014, mentre nel 2018 si classifica sesto dopo essere caduto negli ultimi metri della finalissima.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20