presentazione mv agusta

La presentazione di cui vi raccontiamo oggi è quella della MV Agusta, ma non si tratta di un team della classe regina. La casa varesina dal passato più che glorioso è difatti impegnata nella Moto2, con un progetto ambizioso che è arrivato al suo terzo anno di vita. L’avventura nella classe media vede nel Forward Racing un partner prezioso, essendo una squadra che ha una discreta esperienza nella categoria. La F2, la moto con cui MV partecipa al mondiale, è un’evoluzione del DNA delle moto stradali, con il telaio a traliccio che ospita il motore Triumph regolamentare. La livrea rispetto all’anno scorso è immutata.

Presentazione MV Agusta Moto2, chi sono i piloti?

I veri protagonisti di questo evento sono i piloti. MV e Forward puntano su due nomi che hanno una certa esperienza, e vogliono riscattarsi dopo momenti difficili. Simone Corsi, dopo essere stato ad un passo dal ritiro, è riconfermato. Il romano è al secondo anno con il team, e viene dal un 2020 deludente costellato da infortuni e cattive prestazioni. In passato, Corsi era considerato un talento buono della scuola italiana, assieme al suo quasi coetaneo Andrea Dovizioso. Ora sembra che gli anni migliori siano alle spalle, ma Simone ha deciso di non arrendersi. Corsi è alla su 19esima stagione nel motomondiale.

Altro personaggio in cerca di autore è il suo nuovo compagno di squadra, Lorenzo Baldassarri. A fine 2019 il “Balda” ha fatto la coraggiosa scelta di lasciare l’Academy di Valentino Rossi, per camminare con le proprie gambe. Tuttavia i problemi economici del Team Pons lo hanno messo in difficoltà. Nel paddock Lorenzo ha molti estimatori, i quali sono convinti che con il cambio di casacca possa tornare il “Baldattack” che tutti conoscono. Baldassarri prende il posto di Stefano Manzi, il quale prende il posto del marchigiano presso Pons.

Il terzo uomo

La novità vera della presentazione della MV Agusta è l’aggiunta del terzo pilota. Tommaso Marcon affiancherà Corsi e Baldassarri in alcune gare. Classe 1999, Marcon proviene dalla Moto E, con esperienze anche nel CEV e anche nel mondiale, tra il 2018 ed il 2019. Tommaso, che tra l’altro fa anche iil collaudatore dei modelli stradali per Aprilia, si tratta dell’occasione della vita, da cogliere al volo. Come se la caverà nelle sue poche presenze?


Leggi tutte le news su Moto2


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20