Matteo Politano è stato uno dei protagonisti del mercato invernale. Dato scontato il suo passaggio alla Roma, con Spinazzola all’Inter, l’esterno ha infine scelto l’aria partenopea di Napoli per convincere il commissario tecnico Roberto Mancini. Il calciatore ex Inter e Sassuolo è rimasto piacevolmente colpito dal calore dei tifosi azzurri, come ha dichiarato ad una intervista a Sky Sport.

“I tifosi azzurri sono molto calorosi ed è bello essere un giocatore del Napoli. Non vedo l’ora segnare il primo gol con questa maglia, poi a livello collettivo, invece, l’obiettivo è vincere più partite possibili per arrivare in Europa, dobbiamo dare il massimo per centrare questo traguardo”.

Tornando al discorso allenatori, Politano sottolineato una leggerissima, quasi minima differenza, tra Rino Gattuso, arrivato al timone del Napoli quasi in concomitanza con Politano, e Antonio Conte. Non ci sono tantissime differenze, sono due allenatori che mettono l’anima nel loro lavoro, ma sono diversi nei moduli che adottano e negli allenamenti. Conte magari va per le lunghe sul campo, Gattuso meno ma fa lavorare con grande intensità”, ha dichiarato il centrocampista.

Obiettivo? Convincere Mancini

Ma Politano non nasconde il suo reale obiettivo, ossia indossare la casacca azzurra della Nazionale nel prossimo Europeo, che come sappiamo si svolgerà nel 2021. Un anno di tempo, quindi, un anno che sarà fondamentale per testare le reali condizioni del neo-esterno azzurro. “La Nazionale è un mio obiettivo, gli Europei sono stati rinviati al 2021 e avrò un anno di tempo per convincere Mancini, per dimostrargli che sono pronto”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20