NBA Finals: Green salva i Warriors, Durant ancora ko

La difesa di Draymond Green sull’ultimo possesso Raptors permette ai Warriors di vincere Gara 5, e di riportare la serie alla Oracle Arena

NBA Finals

KYLE LOWRY E DRAYMOND GREEN

TORONTO RAPTORS-GOLDEN STATE WARRIORS (105-106, 3-2 per i Raptors): I Golden State Warriors vincono Gara 5 a Toronto, grazie ad un’ultima azione difensiva di Draymond Green su Kyle Lowry, e allungano la serie riportandola alla Oracle Arena

Il ritorno in campo di Kevin Durant sortisce subito gli effetti sperati. I Warriors chiudono 34-28 il 1° quarto, con Stephen Curry (14 punti) e Kevin Durant (11 punti) che trascinano gli ospiti. I canadesi reagiscono nel 2° periodo, ma senza recuperare terreno (28-28), e vanno al riposo sotto di 6 punti

Ma l’infortunio al tendine d’achille di Kevin Durant scuote le due squadre, e paradossalmente sono i Warriors a reagire meglio al Ko della loro stella. I detentori dell’anello, pur con un quintetto sperimentale, difendono il vantaggio di 6 punti, e chiudono 22-22 il 3° parziale

Nel finale però i Raptors tentano la rimonta. Sotto di 6 punti a 2′ dalla sirena, i padroni di casa si avvicinano ai Warriors grazie ai 12 punti di Leonard, ma il tiro di Kyle Lowry, a pochi secondi dalla fine, viene disturbato dall’ottima difesa di Draymond Green. La serie torna quindi alla Oracle Arena per Gara 6, ma questa volta a Golden State servirà un miracolo sportivo per portare a casa l’anello

Stephen Curry è l’MVP del match grazie ai 31 punti messi a segno contro Toronto. Buona la prestazione dell’altro Splash Brother, Klay Thompson (26 punti). Doppia doppia (10 punti e 10 rimbalzi) per Draymodn Green. Dppia cifraa anche per DeMarcus Cousins (14 punti) e per lo sfortunato Kevin Durant (11 punti)

Kawhi Leonard trascina i suoi con 26 punti e 12 rimbalzi, ma che non bastano per chiudere i conti con i Warriors già in Gara 5. Ottima prova di Marc Gasol (17 punti), letale sia dal campo che da 3. Kyle Lowry mette a referto 18 punti, mentre Van Vleet (penalizzato dai molti falli fatti) si ferma ad 11. Serata no per Danny Green (solo 4 punti), mentre dalla panchina buono il contributo di Serge Ibaka (15 punti)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.