Kawhi Leonard realizza una doppia doppia nel successo dei Clippers

Torna Kawhi Leonard, e i Los Angeles Clippers vincono contro gli Spurs. Nuggets al secondo ko di fila, Heat corsari ad Atlanta contro gli Hawks

Western Conference

KAWHI LEONARD E DEMAR DE ROZAN

Torna Kawhi Leonard, e tornano a vincere anche i Los Angeles Clippers. Dopo il ko contro Utah (causato anche dall’assenza dell’MVP degli ultimi Playoff), i losangelini si rimettono in carreggiata, battendo non senza qualche difficoltà i San Antonio Spurs (103-97)

Il match è combattuto, e dopo due quarti di studio il primo tempo termina 50-48 per i padroni di casa. Non va molto diversamente nella ripresa, con i Clippers che allungano di poco durante il terzo quarto (30-27), ma tanto basta per affondare gli Spurs, che nel finale non hanno la forza per reagire (23-22 per i Clippers il quarto periodo)

Kawhi Leonard è l’assoluto protagonista del successo dei suoi. L’ex Spurs e Raptors è infatti autore di una doppia doppia da 38 punti e 12 rimbalzi. Bene anche Montrezl Harrel (24 punti), mentre in casa Spurs la fase offensiva è nelle mani di DeMar DeRozan (29 punti) e Derrick White (20 punti)

Mini crisi per i Denver Nuggets, che dopo una partenza sprint in regular season (tre successi nei primi tre match), subiscono due ko consecutivi. Dopo il tonfo interno contro Dallas, arriva anche il ko a New Orleans contro i Pelicans

Buono il primo tempo di entrambe le franchigie, che vanno al riposo molto vicine nel punteggio (56-52 per i Pelicans). Ma al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa imprimono la prima e decisiva accelerazione del match. Il terzo periodo termina 30-23, e nel finale i ragazzi del Colorado non riescono a rientrare in partita, chiudendo con un passivo di 36-32

Nonostante la pesante assenza del rookie Zion Williamson, i Pelicans portano a casa il successo grazie al tridente Ingram-Okafor-Frank Jackson. L’ex Lakers mette a referto 25 punti, il 23enne di Fort Smith ne piazza 26, mentre Jackson si ferma a quota 21 punti. Brutte le statistiche individuali dei Nuggets, che nonostante mandino ben 7 giocatori in doppia cifra, vengono traditi dalla serata no delle loro due giovani stelle, Jamal Murray (14 punti) e Nikola Jokic (13 punti)

Eastern Conference

KENDRICK NUNN

Prosegue ad est il buon momento di forma dei Miami Heat. La franchigia della Florida, nonostante i molti giovani inseriti nel roster, ha avuto un ottimo inizio di stagione, e la vittoria esterna su Atlanta (97-106) porta lo score degli Heat a quota 4 vittorie e una sconfitta

Già nel primo tempo si nota la superiorità degli Heat, facilitata forse dall’assenza della stellina di Atlanta, Trae Young, fuori per un infortunio alla caviglia. Dopo un primo quarto da 30-26, ed un secondo, più equilibrato, da 22-20, le due squadre vanno al riposo sul +6 Heat

Non va meglio agli Hawks nella ripresa. Già durante il terzo quarto Miami allunga, sfruttando un parziale da 33-29, e nel finale si limita a gestire il ritorno degli Hawks (22-21). Se Atlanta resta in partita grazie ai 23 punti di Jabari Parker, e alla doppia doppia di DeAndre Bembry (18 punti e 10 rimbalzi), Miami viene trascinata al successo dai 28 punti del giovane Kendrick Nunn

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.