NBA Night: Joel Embiid va in doppia doppia, e i Lakers perdono a Philadelphia

5 partite nella notte NBA: Joel Embiid schianta i Los Angeles Lakers. Warriors a fatica su Miami. Dallas batte Portland. Vittorie per Orlando e Sacramento

Dallas Mavericks-Portland Trail Blaizers 102-101

Si fermano ancora i Blazers (3 sconfitte nelle ultime 10 partite) ed ora la distanza che li separa dai Thunder aumenta. All’American Airlines Arena i padroni di casa vincono in rimonta, dopo aver subito un 2° parziale da 33-22 ed un 3° da 35-31. Ma nell’ultimo periodo Portland non scende in campo, e i Mavericks prevalgono per 24-9, ribaltando l’incontro a 1 minuto dal termine grazie al 2+1 di Luka Doncic. Protagonisti del successo dei texani sono proprio il talento sloveno (28 punti) e Tim Hardaway (24 punti)14

Philadelphia 76ers-Los Angeles Lakers 143-120

Match spettacolare al Wells Fargo Center tra Sixers e Lakers. I padroni di casa (al secondo successo consecutivo) superano nettamente i gialloviola, grazie ai due quarti a cavallo dell’intervallo, dove Philadelphia costruisce il vantaggio su Los Angeles. Nonostante la grande prestazione offensiva di Kyle Kuzma (39 punti), i Lakers non sembrano mai in grado di impensierire i padroni di casa, che trascinati da Joel Embiid (37 punti e 14 rimbalzi) portano a casa il successo numero 36, e consolidano così il 4° posto nella Eastern Conference

Sacramento Kings-Phoenix Suns 117-104

Tanto prevedibile quanto importante il successo interno dei Sacramento Kings. Al Golden 1 Center, i californiani si aggiudicano la 30esima vittoria in stagione, e sfruttando il tonfo dei Lakers a Philadelphia, superano proprio i gialloviola nella Western Conference. Esito già segnato per i Suns dopo il 1° tempo, quando Booker e compagni vanno al riposo con ben 19 punti di distacco. Marvin Bagley grande protagonista del successo dei Kings (32 punti per il rookie proveniente da Duke)

Atlanta Hawks-Orlando Magic 108-124

Si rilanciano in chiave playoff anche i Magic, che con il terzo successo consecutivo si riavvicinano alle zone nobili della Eastern Conference. Dopo un 1° quarto che illude i padroni di casa, Orlando dilaga nel 2° e nel 3°, arrivando ad avere 23 punti di vantaggio all’inizio dell’ultimo periodo. Gran parte del merito va a Nikola Vucevic, vero talismano per la franchigia della Florida, e autore di una doppia doppia da 19 punti e 12 rimbalzi

Golden State Warriors-Miami Heat 120-118

4° successo consecutivo per i Warriors, ma quanta fatica per i campioni in carica. Per ottenere la 40esima vittoria in stagione serve un Kevin Durant da 39 punti in 37 minuti (16/24 dal campo, 1/7 da tre) per superare i Miami Heat dopo una partita combattuta. Oltre a KD, sono gli Splash Brothers a rendersi protagonisti dell’ennesima super prestazione offensiva (29 punti per Klay Thompson e 25 per Stephen Curry)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.