Doppia Doppia per l'ex New Orleans, e i Lakers vincono ancora

L’intesa vincente Davis-James trascina i Lakers contro Oklahoma. I Clippers superano i Rockets. Denver batte Boston. Cadono gli Spurs a Philadelphia

Western Conference

ANTHONY DAVIS

I Los Angeles Lakers espugnano la Chesapeake Arena di Oklahoma City (127-130), e volando a 13 vittorie in stagione. Match combattuto fino all’ultimo quarto quando a prevalere sono i gialloviola, dopo aver allungato nel terzo periodo (40-36)

L’intesa tra Anthony Davis (33 punti e 11 rimbalzi) e Lebron James (23 punti e 14 assist) trascina Los Angeles al 13esimo successo stagionale. OKC si affida invece ai 22 punti di Steven Adams e ai 24 di Shai Gilgeous Alexander

Vincono ad ovest anche i Los Angeles Clippers, che allo Staples Center superano di misura gli Houston Rockets (122-119). Padroni di casa che allungano nel primo quarto (31-23), e che vanno al riposo sul +4 dopo il 28-24 a favore di Houston del secondo. Texani che allungano nel terzo quarto (33-25) grazie ai 10 punti di Westbrook e ai 12 di Harden

Nel finale c’è però il ritorno dei Clippers, che trascinati da Kawhi Leonard (11 punti) e Lou Williams (12 punti), ribaltano il risultato (42-35). Proprio Leonard e William sono i migliori dei californiani. L’ex Spurs mette a referto 24 punti, mentre il 33enne di Memphis ne piazza 26. Doppia doppia per Harden (37 punti e 12 assist), mentre Westbrook si ferma a 22 punti

Successo esterno per l’altra franchigia texana, i Dallas Mavericks, che contro i Cleveland Cavaliers si prendono la vittoria numero 10 (143-101). Decisivi sono i quarti a cavallo dell’intervallo. Nel secondo i Mavs allungano 37-16, mentre nel terzo dominano 45-29, con Doncic che ne piazza 16 in 10 minuti

Ancora un premio MVP per lo sloveno ex Real Madrid, che anche contro i Cavs sforna una grande prestazione (30 punti e 14 assist). Per Cleveland si salva solo Darius Garland (23 punti)

Preziosa vittoria tra le mura amiche del Pepsi Center per i Denver Nuggets. In Colorado cadono infatti i Boston Celtics (96-92), al quarto ko stagionale. Partono benissimo i padroni di casa, che chiudono il primo quarto 27-13. Nel secondo e nel terzo periodo i Celtics non riescono a riavvicinarsi, mentre nel finale, pur vincendo il 4°quarto 35-26 (con Jaylen Brown che segna 10 punti), i Nuggets resistono e portano a casa il match numero 11

Nikola Jokic realizza una tripla doppia da 18 punti, 10 assist e 16 rimbalzi, ed è il migliore dei suoi. 22 punti per Jamal Murray, mentre Millsap va in doppia doppia (14 punti e 10 rimbalzi). Celtics che si affidano invece a Jaylen Brown, autore di 22 punti e 10 rimbalzi

Eastern Conference

JIMMY BUTLER

I Miami Heat vincono allo United Center di Chicago (108-116) e raggiungo ad est i Boston Celtics a quota 11 vittorie. La franchigia della Florida dilaga già nei primi minuti del match (34-16, con Kendrick Nunn che segna 13 punti) e allunga ulteriormente nel secondo periodo (33-27)

Al rientro dagli spogliatoi (sul +23), i Bulls hanno una reazione di orgoglio, che fa ridurre il gap nel terzo quarto (24-18), e che li fa riavvicinare nel quarto (41-31), ma senza impensierire più di tanto gli Heat. Jimmy Butler torna a Chicago, e si prende la scena. L’ex Bulls e Sixers segna 27 punti nel successo dei suoi Heat, mentre Edrice Adebayo è autore di una doppia doppia da 16 punti e 14 rimbalzi. Buona prova per Kendrick Nunn (21 punti)

Vittoria ad est anche per i Philadelphia 76ers. La franchigia della Pennsylvania supera agevolmente al Well Fargo Center i San Antonio Spurs (115-104), raggiungendo la doppia cifra nelle vittorie (10 in 15 match)

Decisivo è già il primo quarto, con Philly che allunga grazie ad un parziale da 29-22, mentre nei due periodi successivi Sixers e Spurs si equivalgono (30-30 il 2° e 28-28 il 3°). Nel finale i padroni di casa chiudono i conti grazie al 28-24 del quarto periodo

Joel Embiid si prende sulle spalle i Sixers, regalando ai propri tifosi una prestazione da 21 punti e 14 rimbalzi. Grande prova anche per Ben Simmons, che sforna una tripla doppia da 10 punti, 13 assist e 10 rimbalzi. Spurs che invece puntano tutto su DeMar DeRozan (29 punti) e Dejounte Murray (22 punti). Solo 17 punti per LaMarcus Aldridge

Le altre partite

BRADLEY BEAL

Vittorie ad est anche per Pistons, Wizards e Nets. Detroit supera Atlanta (128-103) grazie al solito Andre Drummond (23 punti e 15 rimbalzi). Washington, trascinata ancora una volta da Bradley Beal (30 punti e 12 assist) si sbarazza facilmente dei Charlotte Hornets (128-116)

Brooklyn (ancora priva di Kyrie Irving), batte al Barclays Center i Sacramento Kings (116-97) grazie a Joe Harris (22 punti) e Spencer Dinwiddie (23), mentre gli Utah Jazz superano di misura i Golden State Warriors (113-109) con Donovan Mitchell che segna 30 punti

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20