Ancora una doppia doppia per il Greek Freak di Milwaukee

Milwaukee espugna la Philips Arena. Doncic si conferma al top, e trascina Dallas al successo. Vittorie interne ad ovest per Clippers e Nuggets

Eastern Conference

GIANNIS ANTETOKOUNMPO

I Milwaukee Bucks espugnano la Philips Arena di Atlanta, battono gli Hawks (135-127) e volano a quota 11 successi stagionali. Primo tempo combattuto, con i Bucks che allungano nel primo quarto (34-26) e Atlanta che reagisce subito nel secondo (35-24). Terzo quarto decisivo, vinto nettamente da Milwaukee (38-22 con Giannis che ne mette 17 in 8 minuti) che chiude anzitempo la contesa

Ancora una doppia doppia per il greco, che anche contro Atlanta da spettacolo, mettendo referto 33 punti e 11 rimbalzi. Bledsoe lo supporta bene con i suoi 28 punti, mentre gli Hawks si affidano a DeAndre Hunter (27 punti e 11 rimbalzi) e Tra Young (25 punti)

Vincono anche i campioni in carica NBA. I Toronto Raptors battono tra le mura amiche gli Orlando Magic (113-97), ottenendo la 10ma vittoria in questa stagione. Canadesi che allungano nel secondo periodo (29-19) dopo un primo di studio, difendendo il vantaggio nei due quarti finali, durante i quali Toronto aumenta il gap da Orlando

Nonostante la doppia doppia di Pascal Siakam (18 punti e 11 rimbalzi), l’MVP del match è Fred VanVleet, autore di 24 punti decisivi per il successo dei canadesi. Ancora una doppia doppia anche per Chris Boucher (14 punti e 11 rimbalzi)

Successo interno anche per i Philadelphia 76ers, che al Wells Fargo Center battono non senza qualche grattacapo i New York Knicks (109-104). Match giocato punto a punto, che si decide solo nell’ultimo periodo, con Philly che allunga 35-25, trascinata dai 12 punti in 9 minuti di Joel Embiid, ribaltando il risultato, fin lì in favore di New York

Proprio il camerunense si porta a casa lo scettro di migliore del match, realizzando 23 punti e 12 rimbalzi. Doppia doppia anche per Ben Simmons (18 punti e 13 assist), mentre Tobias Harris si ferma a quota 14 punti. I Knicks invece restano in partita grazie ai 22 punti e 13 rimbalzi di Marcus Smart, vero trascinatore dei newyorkesi

Vittoria ad est anche per i Miami Heat, che in Florida si sbarazzano facilmente dei Cleveland Cavaliers (124-100). Partita chiusa già nel primo tempo, quando con un doppio parziale da 32-22 e 43-26, gli Heat indirizzano il match verso casa (con Duncan Robinson che segna 24 punti nei primi due periodi)

Robinson che è anche l’MVP della partita con i suoi 29 punti. Buona la prova di Jimmy Butler (21 punti), così come quella di Tyler Herro (22 punti). Kevin Love è invece l’unico a salvarsi nei Cavs (25 punti e 13 rimbalzi)

Western Conference

LUKA DONCIC

Luka Doncic si conferma al top della forma, e con la seconda tripla doppia consecutiva trascina i Dallas Mavericks al successo sui Golden State Warriors (142-94). Texani che dominano il primo quarto, che poi indirizza il match (44-16, con lo sloveno che ne piazza 22 nei primi 12 minuti)

Non va meglio per i californiani il secondo quarto (30-22), tanto che al riposo i Warriors sono sotto di 36 punti. Il match finisce quindi anzitempo, con Dallas già sicura della vittoria alla fine dei primi due periodi. MVP è ancora Luka Doncic, che dopo la tripla doppia contro gli Spurs nel derby texani, rifila 35 punti, 11 assist e 10 rimbalzi anche ai Warriors

Successo interno per i Denver Nuggets, che contro gli Houston Rockets ottengono la decima vittoria in regular season (105-95). Partita decisa nel terzo quarto, quando i ragazzi del Colorado si impongono 28-22, portando l’allungo decisivo. Nikola Jokic torna in formato MVP, regalando ai suoi tifosi una prestazione da 27 punti e 12 rimbalzi. Harden e Westbrook si fermano rispettivamente a 27 e 25 punti, mentre Capela va in doppia doppia (12 punti e 21 rimbalzi)

Vincono ad ovest anche i Los Angeles Clippers. Leonard e compagni fermano la cavalcata dei Boston Celtics, rifilando ai biancoverdi il terzo ko in stagione (107-104). Servono i supplementari per trovare un vincitore, perché nei 4 periodi del match l’equilibrio regna sovrano. All’overtime sono poi i californiani ad imporsi (10-7) vincendo il decimo match stagionale

Serata da protagonista per Patrick Beverley, autore di una doppia doppia da 14 punti e 16 rimbalzi. Solo 17 punti per Kawhi Leonard, mentre Paul George e Lou Williams segnano complessivamente 52 punti (25 per l’ex OKC e Indiana, 27 per Williams). Boston che resta in partita grazie ai 30 punti di Jayson Tatum

Le altre partite

BRADLEY BEAL

33 punti contro San Antonio, e 10.000 in carriera. Ecco le cifre della serata di Bradley Beal, che alla Capital One Arena trascina i Wizards al successo sugli Spurs, sfondando il muro delle cinque cifre per quanto riguarda i punti segnati in carriera (quinto nella storia dei Wizards)

Vittorie interne per Brooklyn Nets e Chicago Bulls. I bianconeri superano al Barclays Center i Charlotte Hornets (101-91) con un Jarrett Allen da 22 punti e 17 rimbalzi, mentre la franchigia dell’Illinois batte i Detroit Pistons (109-89). Successo esterno per gli Utah Jazz, usciti dal Target Center di Minneapolis con la nona vittoria in quattordici match disputati (95-103)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.