34 punti per AD contro gli Oklahoma City Thunder

Los Angeles batte i Thunder allo Staples. Golden State vince a Memphis. Portland cade a New Orleans. Sacramento supera di misura i Phoenix Suns

Western Conference

ANTHONY DAVIS

Vittoria interna per i Los Angeles Lakers, che allo Staples Center battono, non senza qualche grattacapo, gli Oklahoma City Thunder (112-107). Gialloviola che mettono le cose in chiaro già nel primo tempo, quando dopo due parziali da 33-28 e 30-25 (con Davis che segna 19 punti nei primi 24 minuti), vanno al riposo sul +10

Oklahoma accorcia le distanze nel secondo tempo, ma senza riuscire ad insidiare i Lakers. Anthony Davis si riprende la scena dopo le ultime prestazioni, mettendo a referto 34 punti. Lebron James si conferma in gran forma, piazzando una tripla doppia da 25 punti, 10 assist e 11 rimbalzi. Ottima prova per Gallinari, autore di 25 punti

Tornano al successo i Golden State Warriors, che al FedExForum di Memphis schiantano i Grizzlies (95-114) salendo a quota 3 vittorie in stagione. Warriors che allungano nel secondo periodo, al termine di un parziale da 33-16 (con Alec Burcks che segna 10 punti nei secondi 12 minuti)

Memphis reagisce nel terzo quarto (26-22), ma nel finale Golden State dilaga (31-23), portando a casa la vittoria. Alec Burcks (29 punti) e Glenn Robinson (20 punti) trascinano i Warriors al successo, supportati da un Draymond Green da 10 assist e 11 rimbalzi

Cadono a New Orleans i Portland TrailBlazers (115-104), che rimangono fermi a quota 5 vittorie e 10 sconfitte. Match equilibrato per tutto il primo tempo, ma che nel terzo quarto vede i Pelicans allungare in maniera decisiva (35-25) con protagonista il nostro Nicolò Melli, autore di 12 punti nel terzo periodo

Jrue Holiday (22 punti) e Brandon Ingram (21 punti) guidano New Orleans al successo numero 5. Buona la prestazione di Melli (14 punti), mentre Portland, priva di Lillard, si affida ai 22 punti di C.J. McCollum

Vincono ad ovest anche i Sacramento Kings, che tra le mura amiche del Golden 1 Center superano i Phoenix Suns (120-116). Kings che dominano il primo periodo (33-19) indirizzando la partita a proprio favore già nei primi minuti. I californiani allungano ancora nel secondo periodo, mentre nel terzo i Suns riducono il gap (30-25)

Nel finale Phoenix sorprende Sacramento (41-33) con Devin Booker e Miles Bridges sopra quota 10 punti, ma senza riuscire a ribaltare il risultato. Richaun Holmes è l’MVP del match grazie ai 20 punti e 15 rimbalzi realizzati contro Phoenix. Non bastano invece ai Suns i 30 punti di Devin Booker

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.