Monumenti del basket come Kevin Garret, Tim Duncan e soprattutto Koby Bryant, fovranno pazientare ancora un anno prima di entrare nella Hall of fame.

Lo ha annunciato Jerry Colangelo, capo che gestisce l’ente, spiegando a ESPN che la cerimonia prevista per il 28-30 agosto, è stata rinviata al prossimo anno, dopo.aver cercato di posticiparla nel weekend del 10-12 ottobre: Abbiamo deciso di cancellare definitivamente l’appuntamento nel 2020, si terrà probabilmente nella prima parte del prossimo anno. Tra meno di due settimane studieremo le varie ipotesi sul tavolo e capire come, quando e dove svolgere tutto il tutto”.

L’ evento di quest’anno era particolarmente atteso perché avrebbe dovuto celebrare l’ingresso di Koby Bryant, sette mesi dopo l’incidente in elicottero nel quale ha perso la vita. In origine la cerimonia si sarebbe dovuta svolgere a Mohegan Sun, un casino di Uncasvilee in Connecticut, mentre quella del sabato alla Dymphony Hall di Springfield. Ora si pensa di spostare tutto al Massmutual Center che può ospitare circa 8.000, garantendo il distanziamento sociale qualora anche il prossimo anno dovessero vigere le norme restrittive.

Ad ogni modo, la cerimonia del 2020 resterà separata da quella di giocatori e allenatori scelti per il prossimo anno: “Non le combineremo.insieme, la classe del 2020 è davvero speciale e merita il suo weekend di celebrazione”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20