Jalen Mayfield

In un draft 2021 ricco di scelte, per quanto riguarda la linea offensiva, la University of Michigan vanta la presenza del suo offensive tackle Jalen Mayfield. Il classe 2000 inizia la sua avventura con i Wolverines nel 2018, ma non riesce a totalizzare molte presenze in campo. Per questo motivo, Mayfield dovrà riuscire a distinguersi, all’interno di una classe 2021 particolarmente competitiva a livello di offensive line.

Chi è Jalen Mayfield?

Jalen Mayfield frequenta la Catholic Central High School, dove ricopre inizialmente il ruolo di defensive end. Con il passare degli anni, si sposta sulla linea d’attacco, una posizione in cui sembra trovarsi molto a suo agio. Inizialmente, sceglie di proseguire la sua carriera alla University of Minnesota, ma quando arrivano le chiamate della University of Michigan e della Michigan State, lui sceglie i Wolverines.

Quando raggiunge la University of Michigan, Mayfield pesa 111 chili, un peso non ancora sufficiente per essere titolare nella linea d’attacco. Il tackle di Grand Rapids si allena per aumentare il proprio peso, ma riesce comunque a giocare 3 partite con i Wolverines, nella stagione 2018. Diventa titolare nel campionato del 2019, quando gioca 13 match e fa vedere ottime cose in posizione di tackle destro. Nel 2020 c’è grande attesa per rivederlo in campo, ma Mayfield opta per non giocare la stagione ed è anche colpito da un infortunio.

Buone qualità, ma poca esperienza

Negli anni trascorsi alla University of Michigan, Jaylen Mayfield passa dal peso di 111 chili a quello di 145, aumentando notevolmente la propria forza e il proprio impatto sulla linea d’attacco. Avendo giocato solo una stagione da titolare, Mayfield non ha acquisito molta esperienza sul campo, ma potrebbe attirare l’attenzione delle franchigie di NFL con altre qualità. Il suo eccellente lavoro con i piedi gli consente di eccellere nei blocchi e, a questo, unisce grande forza e solidità. Inoltre, la sua fisicità gli consente di riuscire a spostare i difensori avversari, per creare spazi ai corridori. Ha ancora molto da migliorare, ma, con la squadra giusta, potrebbe riuscire a crescere e arrivare a fare la differenza.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20