Diamy Brown

La North Carolina, oltre a poter contare sul suo tandem di running back Javonte Williams-Michael Carter, ha potuto affidarsi a Dyami Brown. Il wide receiver originario di Charlotte, soprattutto nel biennio 2019-2020, si è rivelato un’arma fondamentale per l’attacco dei Tar Heels, nonché uno dei ricevitori più quotati della ACC.

Chi è Dyami Brown?

Quando i college della nazione sono in cerca di wide receivers in grado di spaccare le partite, in molti posano gli occhi su Diamy Brown. Il ricevitore classe 1999 riceve la valutazione di quattro stelle e offerte da Alabama, Ohio State, Oklahoma, Florida, Michigan e Oregon. Quando arriva il momento di scegliere una destinazione, Brown opta per rimanere a Charlotte e giocare per la North Carolina.

Entra al college nel 2018 e trova immediatamente spazio nell’attacco dei Tar Heels. Durante la prima stagione, gioca 9 partite e, nonostante le sue statistiche non siano particolarmente brillanti, il suo rendimento basta a fargli avere un posto da titolare nel 2019. Sviluppa un’ottima intesa con il quarterback Sam Howell e si rivela una minaccia per qualsiasi difesa del college football. Al termine del campionato, riceve la third-team All-ACC recognition e diventa un potenziale candidato per il draft del 2021. Nel 2020, disputa un’altra ottima stagione, entra nel first-team All-ACC ed è tra i semifinalisti del Biletnikoff Award, il premio assegnato al miglior wide receiver del college football.

Numeri alla mano

Le 173 yards e l’unico touchdown, messi a segno nel 2018, bastano a far avere a Dyami Brown un posto da titolare per il 2019. Durante il suo secondo anno con i Tar Heels, registra 1.034 receiving yards e 12 touchdown. Nel 2020, si ripete con 1.099 yards, che è il suo massimo in carriera, e altri 8 touchdown.

Brown, durante gli anni trascorsi alla North Carolina, ha dimostrato di essere un ricevitore in grado di spaccare le partite e aprire voragini nelle difese avversarie. Parte con il tempismo giusto dalla linea, per poi posizionarsi e completare la ricezione. È dotato di una buona coordinazione occhio-mano e riceve mantenendo un buon controllo del corpo. Va spesso in difficoltà nei duelli per il possesso della palla, ma, una volta che sarà migliorato sotto questo aspetto, potrà imporsi anche in NFL.

Leggi anche:

I prospetti del draft 2021: Javonte Williams;

I prospetti del draft 2021: Michael Carter.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20