Jabril Cox

Dopo essere stato uno dei giocatori di football più versatili della classe del 2016, Jabril Cox si è riscoperto essere un ottimo linebacker. Il classe 1998 proveniente dal Missouri ha cominciato a farsi notare con i North Dakota State Bison. La sua voglia di competere a più alti livelli lo ha, in seguito, spinto a cercare nuove sfide con gli LSU Tigers. Con quattro stagioni di esperienza alle spalle, Cox può rivelarsi uno dei linebacker più intriganti della classe 2021.

Chi è Jabril Cox?

Jabril Cox, al liceo, si distingue sia come giocatore di basket, sia di football, sport in cui ricopre diversi ruoli, ma predilige quello di quarterback. Tuttavia, questa sua caratteristica gli fa ottenere una valutazione di appena due stelle e poco interesse da parte dei college del paese. Così, nel 2016, sceglie di firmare con la North Dakota State.

Non gioca la sua prima stagione, per poi scendere in campo con i Bison a partire dal 2017. Alla North Dakota, passa a giocare come linebacker e il cambio gli frutta il premio di Freshman of the Year. Nel 2018, gioca tutte le partite della stagione, ancora ad altissimi livelli, e si aggiudica il titolo di MVC Defensive Player of the Year. L’anno successivo, chiude il suo percorso con i Bison e si laurea alla North Dakota State.

La sua voglia di competere a più alti livelli lo spinge a trasferirsi, anche per accrescere le sue possibilità al draft del 2021. Su di lui ci sono LSU e Alabama e Cox sceglie di unirsi ai Tigers. Alla Louisiana State, spicca tra gli uomini del reparto difensivo e chiude alla grande la sua carriera al college.

Numeri alla mano

Jabril Cox, con i Bison, gioca tre stagioni ad altissimi livelli. Al termine della sua avventura alla North Dakota State, vanta un totale di 258 tackles, di cui 32 for loss, 14 sacks, 6 intercetti, and 18 passaggi deviati. Nel 2020, passa ai Tigers e totalizza altri 58 tackles, insieme a 1 sack, 1 fumble recovery, 3 intercetti e 1 touchdown.

Cox è un linebacker molto atletico, veloce, fluido nei movimenti ed è in grado di effettuare rapidi cambi di direzione. Il suo istinto gli consente di coprire un’area di campo molto vasta e di leggere molto bene le azioni avversarie. Per riuscire a competere a livelli ancora più alti, dovrà migliorare come run defender. Invece, è particolarmente bravo come pass rusher.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20