Tamorrion Terry

Dopo aver giocato due stagioni ad altissimi livelli, Tamorrion Terry si è imposto come uno dei wide receivers più quotati del draft 2021, destinato a essere scelto nel primo giro. Il suo 2020 non è però stato così fortunato, come gli analisti si sarebbero aspettati, e le valutazioni del ricevitore della Florida State sono decisamente calate. Alla vigilia del draft, Terry potrebbe ancora far colpo su qualche franchigia di NFL grazie alla sua notevole stazza.

Chi è Tamorrion Terry?

Durante la sua junior season alla Turner County High School di Ashburn, Tamorrion Terry entra nel first-team All-State dell’Associated Press. Le offerte tardano ad arrivare, ma, dopo aver conquistato il premio di Offensive Player of the Year l’anno seguente, per Terry si aprono le porte di Ole Miss, Georgia, Florida e Auburn. Unirsi ai Tigers di Auburn sarebbe un grande sogno per il classe 1998. Tuttavia, Terry sceglie come destinazione la Florida State, il college che meglio di qualsiasi altro potrà sfruttare la sua stazza come arma offensiva.

Nella stagione 2017, rimane nello scout team, preparandosi a irrompere sulle scene della NCAA. Esordisce con i Seminoles nel 2018 e infrange i freshman records per receiving yards e touchdown segnati. Continua a fare progressi anche nel 2019, quando supera lo scoglio delle 1.000 yards e la NFL inizia a mettere gli occhi su di lui. Terry avrebbe già l’opportunità di lasciare la FSU, ma preferisce rimanere un altro anno al college. La sua scelta si rivela piuttosto sfortunata. Durante la off season, è costretto a operarsi a un ginocchio e non riesce più a giocare con la stessa frequenza degli anni precedenti. Prima della fine del campionato, è costretto a operarsi nuovamente, per poi decidere di dichiararsi eleggibile per il draft 2021.

Numeri alla mano

Tamorrion Terry esordisce con i Seminoles con una stagione da record per un freshman della Florida State, in cui registra 744 receiving yards e 8 touchdown. Si supera nel 2019, mettendo a segno altri 1.188 yards e 9 touchdown. La sua esperienza al college si chiude con un 2020 molto sfortunato, in cui il wide receiver totalizza appena 289 yards e 1 touchdown.

I numeri dell’ultima stagione non sono brillanti come quelli del biennio 2018-2019 e, dopo aver subito due interventi al ginocchio e non essere più sceso in campo, la sua attuale condizione fisica resta ancora in dubbio. Terry può comunque affidarsi alla sua taglia di 1,93 metri per 95 chili, che gli conferisce un grande vantaggio nei duelli per il possesso del pallone. Difficilmente i difensori avversari riescono a strappargli la palla dalle mani e il suo fisico lo aiuta a tenere distanti gli avversari, per potersi smarcare e ricevere indisturbato.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20