Trey Sermon

Un campionato 2019 particolarmente sfortunato non ha spento, in Trey Sermon, la voglia di riscattarsi e tornare a dimostrare di essere uno dei migliori running back del college football. Dopo due anni in grande crescita, con i Sooners, il giocatore proveniente dalla Georgia ha subito un drastico calo nel 2019. Per risollevare le sorti della sua carriera, ha puntato sulla Ohio State.

Chi è Trey Sermon?

Durante l’ultimo anno di liceo, Trey Sermon pare già candidarsi a essere un futuro prospetto della NFL. La sua taglia di 1,85 metri per 97 chili lo rende un running back particolarmente intrigante e gli fa ricevere offerte da Alabama, Florida, Ohio State e Georgia. A tutte queste, Sermon preferisce la University of Oklahoma.

Nel 2017, entra al college e, alla prima stagione con i Sooners, scende in campo in tutte e 14 le partite della stagione. I suoi numeri migliorano notevolmente, al termine di una stagione 2018 da assoluto protagonista, che lo vede arrivare in doppia cifra, per quanto riguarda i touchdown segnati. Nel 2019, invece, non trova più molto spazio e un infortunio lo costringe a terminare la stagione prima del tempo.

Sermon decide che è arrivato il momento di trasferirsi e sceglie come meta la Ohio State. In seguito alla partenza di J.K. Dobbins, i Buckeyes non hanno trovato un degno sostituto, in posizione di running back, e l’ex Sooners coglie l’occasione. Gioca 6 partite della regular season, per poi salire in cattedra nella sfida dei playoff contro Clemson. In quell’occasione, segna 1 touchdown e porta la palla per 193 yards, dando un enorme contributo all’approdo in finale. Nella sfida per il titolo contro i Crimson Tide, però, si infortuna durante la prima corsa e non riesce più a tornare in campo.

Numeri alla mano

Trey Sermon chiude la prima stagione, con i Sooners, con 744 yards e 5 touchdown, per poi segnarne 13 nel 2018, insieme a 947 rushing yards. Prima di infortunarsi, nel 2019, riesce a collezionare 385 yards e 4 touchdown, in 54 corse. Ai Buckeyes, è chiamato in causa molto spesso e porta la palla 116 volte, totalizzando 870 yards e 4 touchdown.

Sermon ha dimostrato di essersi ripreso molto bene dal deludente campionato 2019 e ha disputato una buona stagione, con i Buckeyes. È un running back molto potente, in grado di rompere i tackles avversari con estrema facilità, ed è difficile che un solo difensore riesca ad atterrarlo. Gioca in maniera molto intelligente e, quando serve, aspetta pazientemente che si crei il varco giusto per passare tra i difensori.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20