Il secondo turno, della Week 16 di NFL 2020 ha dato i suoi verdetti. Miami, all’ultimo secondo, compie il sorpasso definitivo su Las Vegas e trova la decima vittoria in questa stagione. Per i Raiders, è la sconfitta che decreta l’addio ai playoff. Accedono, invece, alla post season, con una giornata di anticipo, i Buccaneers. Tampa sfrutta al meglio l’occasione di accedere alla prossima fase e stravince contro Detroit. A Glendale, i 49ers fermano i Cardinals, complicando il loro cammino verso i playoff.

49ers-Cardinals: Arizona può ancora qualificarsi alla post season?

La situazione qualificazione, per i Cardinals, si complica dopo l’ultima sconfitta. Gli uomini di Kingsbury escono sconfitti dal match contro San Francisco e il loro score, ora, è di 8-7. Arizona rimane, momentaneamente, tra le sette squadre qualificate ai playoff, ma la loro posizione può essere insidiata da Chicago.

49ers-Cardinals 20-12

Per Kyle Shanahan, la buona notizia è il recupero di George Kittle in attacco. Il tight end e Jeff Wilson danno un preziosissimo contributo al reparto offensivo di San Francisco. È proprio Wilson, nel primo quarto, a segnare il touchdown che porta in vantaggio i 49ers. I Cardinals, invece, faticano molto a costruire gioco e, nel primo tempo, vanno a punti con due field gol.

49ers-Cardinals, Shanahan recupera Kittle

La seconda metà di gara riprende sul risultato di 7-6. San Francisco aumenta il distacco, con il touchdown segnato da Kyle Juszczyk. Arizona, nell’ultimo quarto, tenta la rimonta. Drake riduce il passivo a 14-12, ma i Cardinals sbagliano la trasformazione da due punti e gli ospiti ne approfittano per chiudere la gara. Ci pensa ancora Juszczyk a prendere i sei punti, che fanno aumentare il distacco a 20-12. I padroni di casa hanno ancora molto tempo a disposizione, ma la difesa dei 49ers concede molto poco. Negli ultimi minuti, si rivela fondamentale la giocata di Whiterspoon, bravo a intercettare, in end zone, il lancio di Kyler Murray.

Buccaneers-Lions 47-7

I Buccaneers vincono e blindano un posto ai playoff, per la prima volta dal 2007. Tampa scende in campo in modalità schiacciasassi, mostrando tutta la volontà di centrare l’approdo alla post season. Con 4 touchdown passes di Tom Brady, indirizzati a Gronkowski, Evans, Godwin e Brown, gli ospiti chiudono la gara già nel primo tempo. Nel mezzo, c’è anche spazio per un rushing touchdown di Leonard Fournette.

All’inizio della ripresa, Tampa conduce per 34-0. Arians sostituisce Brady con Blaine Gabbert, che trova subito la via del touchdown, con un passaggio per Gronkowski. Detroit prova a reagire e trova i sette punti, che le consentono di non chiudere la gara a secco. L’ultimo touchdown del match lo prendono ancora i Bucs, con Mike Evans.

Dolphins-Raiders 26-25

Le speranze dei qualificazione ai playoff, per i Raiders, si sono definitivamente spente. All’ultimo istante della partita, Miami trova il field gol del definitivo sorpasso e si mantiene in corsa per la post season. Nel primo tempo, è Las Vegas a essere padrona del campo, sbloccando il risultato con il touchdown di Derek Carr. I padroni di casa segnano altri due field gol e lo stesso fanno i Dolphins, che non riescono a trovare il touchdown nella prima frazione.

Le due squadre rientrano in campo sul 6-13. Per Miami, ci pensa subito Myles Gaskin a ristabilire la parità. La gara si fa molto più combattuta e le due squadre segnano un field gol per parte. Negli ultimi quattro minuti, il match dell’Allegiant Stadium si scalda definitivamente. Carr, con un preciso deep pass, pesca Nelson Agholor, che riceve il lancio e corre fino alla end zone avversaria. Miami risponde immediatamente, con il secondo touchdown di Gaskin. La palla ritorna ai Raiders, che fanno avanzare il cronometro e, a 22 secondi dalla fine, segnano il field gol del 23-25, che sembra chiudere i giochi. Miami non si da per vinta e, con l’ultimo assalto, si porta in field gol range, dove Jason Sanders non sbaglia il piazzato della vittoria.

Leggi anche: NFL, le partite della Week 16.

Leggi anche: NFL, Week 16 – Vikings-Saints.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20