Il ciclista italiano Vincenzo Nibali è impegnato nella terza tappa della gara di Ètoile de Bessèges e in alcune interviste ha parlato della sua situazione di classifica e delle tappe.

Il leader del team Trek-Segafredo ha schierato il gruppo in un modo molto efficace, questa tattica ha portato notevole giovamento alla squadra ed è stata efficace soprattutto nel proseguo della gara e nella gestione delle pause riguardanti la terza tappa della competizione:

“La tappa di ieri era l’ideale per una fuga. Ho fatto un paio di lunghi sforzi per cercare di provocare la divisione e alla fine non hanno fatto la differenza che era necessaria. Serve sempre un po’ di fortuna per entrare nel riposo, e non ha funzionato per me.”

“Mentre le tappe più brevi di Bessèges non sono paragonabili ai test molto più difficili che verranno, il fatto che il campo sia di livello WorldTour e le gare siano state costantemente intense ha reso le cose significativamente più difficili del solito. Molti nel gruppo hanno apprezzato il test offerto”

“È la prima gara della stagione e non sai mai bene come ti sentirai, ma finora è stata davvero una bella gara per me. Le mie condizioni generali sono buone e mi sento come se stessi diventando più forte giorno dopo giorno”

Nibali ha poi parlato anche dei suoi obiettivi e della pianificazione della sua stagione ciclistica, in vista di gare importanti come la Tirreno-Adriatico o la Milano-San Remo:

“Dovremo vedere come andranno le cose in questa stagione. Non ho ancora fissato obiettivi specifici”

“Ci sono molte gare importanti in vista e la cosa fondamentale in questo momento è affrontarle con vero entusiasmo, che è quello che sento di avere dopo gli allenamenti che ho fatto nei primi giorni qui. Mi sento molto ottimista su quello che ci aspetta”

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20