Il Cittadella sbanca lo Zini della Cremonese e porta a casa i rimi tre punti del suo campionato. Gli uomini di Venturato passano in vantaggio con Ogunseye nella prima frazione. Il raddoppio arriva all’81’ con la pennellata d’artista di Benedetti su punizione. La Cremonese, nonostante le occasioni avute nel primo tempo, non riesce a trovare la via del gol, venendo colpita nel suo momento migliore della gara da Ogunseye. Episodio che forse ha condizionato in maniera definitiva il corso della partita.

Le formazioni ufficiali

Bisoli non conferma il 4-3-1-2 dei giorni scorsi, ma opta per un 4-3-3. Diverso il discorso per Venturato, che opta per il 4-3-1-2.

Nei lombardi c’è Alfonso tra i pali, con la linea difensiva composta da Fiordaliso, Terranova, Bianchetti e Crescenzi. In mediana spazio a Castagnetti, Valzania e Gustafson. Le ali d’attacco sono Ciofani e Gaetano, che non agirà quindi sulla trequarti. In avanti c’è Strizzolo.

Tra le file degli ospiti c’è Luca Maniero tra i pali. Sulle fasce ci sono Ghinghirelli e Donnarumma, con la zona centrale affidata a Frare e Adorni. Vita, Pavan e Branca sono gli addetti al centrocampo, con D’Urso sulla trequarti. L’attacco è guidato dal duo Tsadjout e Ognunseye.

Primo tempo, Ogunseye porta avanti il Cittadella

Partenza sprint degli ospiti, che sfiorano la rete con un bel tiro di Donnarumma. Il tentativo del terzino ospite viene sventato da Alfonso, che si aiuta anche con il palo. Dopo lo spavento iniziale la Cremonese si ricompatta e si affaccia in avanti al 7′ con Strizzolo: Castagnetti serve con un lancio in profondità il numero 17, l’attaccante va alla conclusione in corsa, ma non inquadra e manda alto sopra la traversa.

I ritmi di gara non sono particolarmente elevati, nonostante i tentativi delle due squadre in campo. I padroni di casa si riaffacciano in avanti al 15′, Gaetano serve un pallone geniale per Strizzolo, ma anche stavolta l’attaccante di casa non è lucido. Il tiro è molto angolato e la palla termina fuori.

Più Cremonese che Cittadella in questi primi 20′ minuti, ma si sa, il calcio è uno sport crudele. Infatti gli ospiti trovano il vantaggio al 22′: Ogunseye si fa largo con il fisico dopo un errore tra Castagnetti e Bianchetti, sinistro in diagonale e nulla da fare per Alfonso. Il Cittadella passa nel momento migliore della Cremonese. Colpo terribile per i padroni di casa, che reagiscono al 34′ con il tentativo di Gaetano, la cui conclusione viene respinta da Maniero. Sul proseguimento dell’azione Frare anticipa magistralmente Ciofani.

Non c’è un attimo di respiro, i ritmi si sono notevolmente alzati dopo il vantaggio ospite. I granata collezionano due occasioni al 39′ e al 40′. Nel primo caso Tsadjout scappa a Terranova e calcia a incrociare, la palla sfiora il palo alla destra di Alfonso, mentre successivamente è sempre lo stesso numero 9 ospite a mandare a lato dopo il servizio di Vita. La Cremonese conclude comunque la prima frazione di gioco in avanti. Gustafson, dal limite dell’area, calcia in porta. La conclusione però è facile preda di Maniero.

Il primo tempo si chiude senza recupero, con gli ospiti in vantaggio grazie alla rete di Ogunseye. La Cremonese comunque è viva.

Secondo tempo, Benedetti chiude i conti

La seconda frazione si apre con due cambi nella Cremonese: Celar rileva Strizzolo e Pinato prende il posto di Castagnetti. Il Cittadella si fa vedere subito con una conclusione di Donnarumma che va alta sulla traversa, la risposta dei lombardi è racchiusa in un tentativo dai 20 metri di Ciofani. Non è fortunato l’attaccante, la sfera sfila di poco a lato. La Cremonese sta spingendo molto, ma li ospiti sono molto attenti e chiudono ogni possibile spazio.

Venturato al 67′ cambia ed inerisce Tavarnelli e Proia per Tsadjout e D’Urso. Nello stesso minuto vengono ammoniti sia Adorni che Terranova. Gaetano, il più pimpante dei lombardi, cerca il jolly con una punizione dai 20 metri, ma la conclusione è sventata facilmente da Maniero. Al 74′ il tecnico ospite usufruisce di altri due cambi, con Iori e Benedetti che prendono il posto di Branca e Donnarumma. Poco dopo viene ammonito anche Gaetano.

Bisoli opta per un cambio offensivo al 79′. Il tecnico di casa opta per Ceravolo. L’ex bomber del Benevento prende il posto di Valzania. Tuttavia è il Cittadella a trovare la rete del doppio vantaggio all’81’. Benedetti pennella su punizione e la palla finisce in fondo al sacco. Non ci sta comunque il tecnico dei lombardi, che inserisce Buonaiuto per Gaetano. Dall’altra parte anche Venturato inserisce forze fresche, optando per Gargiulo al posto di Pavan. Tavarnelli commette gioco scorretto all’89 e finisce sul taccuino dei cattivi.

L’arbitro assegna quattro minuti di extra-time, ma la Cremonese non ha più forze per cercare di riapire il match. Il Cittadella controlla agevolmente e porta a casa i tre punti.

Successo tutto sommato giusto per gli ospiti, precisi e cinici per tutta la durata del match. La Cremonese crea qualche occasione nel primo tempo, ma nel secondo tempo non riesce ad impensierire più di tanto la retroguardia ospite. Il Cittadella comincia col piede giusto, esordio da incubo per gli uomini di Bisoli.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20