In attesa dello scontro tra Italia e Polonia, l’Olanda fa il suo dovere battendo senza troppi problemi la Bosnia di Pjanic. Grande protagonista della gara è Gini Wijnaldum, andato a segno due volte nel primo tempo. Nella ripresa l’Olanda ha allungato con Depay prima di subire la rete degli bosniaci con Prevljak.

Come sono scese in campo le squadre?

L’Olanda schiera la proprio formazione tipo con qualche novità. Nei titolari saranno assenti Cillessen, Van de Beek, Hatebour e Bergwjin. Al loro posto giocheranno Krul, Wijndal, Klaassen e Berghuis.

La Bosnia risponde con il medesimo schema. Sehic in porta, Todorovic, Hadzikadunic, Sanicanin e Kolosinac in difesa. Pjanic guida il centrocampo con Cimirot e Krunic. In attacco l’assente Dzeko sarà sostituito dall’attaccante del Torino Gojak.

La partita

Olanda semplicemente superiore in gran parte dei 90′. Nel primo tempo, Depay dà spettacolo dominando e forgiando la manovra, De Jong disegna assist impensabili, mentre Wijnaldum diventa attaccante mettendo a segno una doppietta. Le due reti sono nate da una costruzione di gioco ben definita, in cui la nazionale bosniaca di Bajevic ha lasciato parecchio a desiderare. La Bosnia infatti ha mostrato una evidente fragilità difensiva, culminata con due reti fotocopia che hanno stracciato in due i quattro di difesa. Pjanic l’unico a provarci seriamente in due episodi, di cui uno sprecato malamente.

Stesso copione nella ripresa. Olanda assoluta padrone del gioco. Bosnia annichilita e non capace di rispondere a dovere. Dopo nemmeno dieci minuti dal fischio iniziale, Depay la mette dentro per la terza volta, facendo tirare un sospiro di sollievo al commissario tecnico De Boer. Bajevic capisce che così non va e mette in campo il talento di Prevljak. Proprio lui riapre i conti con un goal di rapina nell’area di rigore degli Orange. Ma è solo l’ultimo sussulto di una partita che ha visto l’Olanda trionfare in maniera netta.

Tabellino

Olanda 4-3-3: Krul; Dumfries (Hateboer, 64′), De Vrij, Blind, Wijndal (Van Aanholt, 77′); Klaassen, Wijnaldum (Van de Beek, 64′), F. de Jong; Berghuis (Stengs, 89′), L. de Jong, Depay (Promes, 77′). Ct. De Boer

Bosnia 4-3-3: Sehic; Todorovic, Hadzikadunic, Sanicanin, Kolasinac; Cimirot, Pjanic (Ziljkić, 89′), Krunic (Rahmanovic, 77′); Visca (Tatar, 77′), Hodzic (Prevljak, 62′), Gojak (Danilovic, 62′). Ct: Bajevic

Reti: Wijnaldum (6′, 13′), Depay (55′), Prevljak (63′)

Ammoniti: Todorovic, Klaassen, Sanicanin

Arbitro: François Letexier


Svezia-Croazia- 2-1: Kulusevski e Danielson fanno vincere la Svezia

Svizzera-Spagna- 1-1: Gerard risponde a Freuler

Germania-Ucraina 3-1: Werner guida i tedeschi alla vittoria

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20