Parigi-Nizza 2019: Sam Bennet fa doppieta a Brignoles. Caduto Caleb Ewan

L’irlandese della Bora vince per la seconda volta in questa Parigi-Nizza 2019, battendo in volata il favorito Arnaud Démare e il nostro Matteo Trentin

Tappa 6: Peynier – Brignoles (176,5 km)

E’ Sam Bennett della Bora Hansgrohe il vincitore della sesta tappa della Parigi-Nizza 2019. L’irlandese supera in volata il favorito di giornata, Arnaud Démare, e l’italiano Matteo Trentin. Non partecipa allo sprint Caleb Ewan, caduto ai -3 dall’arrivo

Pronti via e a partire sono in sei: Lilian Calmejane (Direct Energie), Laurent Pichon (Team Fortuneo Banque-Oscaro), Mauro Finetto (Delko Marseille Provence), Alex Kirsch (Trek-Segafredo) e Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida). In breve tempo guadagnano 2′ sul plotone, ma il gruppo non da strada libera, e la situazione, sopratutto dietro, si fa caotica. A farne le spese è Tony Gallopin, che al momento dell’accelerazione del Team Sky, si fa sorprende nelle retrovie del plotone

Molti dei battistrada vengono riassorbiti, ma non tutti: Finetto, Pichon e Kirsch proseguono da soli, ma senza aumentare di molto il vantaggio (che resterà sempre sotto i 3′)

La svolta della giornata arriva in corrispondenza del primo GPM, quello della Cote de Sainte Braume, dove Quick Step e Bahrain Merida decidono di impostare un ritmo elevato per far staccare i velocisti più puri. E a cadere nella rete è un pesce grosso, Dylan Groenewegen, maglia gialla per due giorni, che non riesce a reggere la velocità imposta da alcune formazioni

Ripresa la fuga, comincia la sfida per gli abbuoni, con Luis Leon Sanchez che vince il traguardo volante di Cole de la Bigue, davanti al compagno Izaguirre e a Jack Haig. In vista del secondo e ultimo sprint di giornata, sembra ripetersi lo stesso copione: parte Izaguirre, con a ruota Sanchez, ma questa volta la maglia gialla Michael Kwiatkowski non si fa sorprendere, seguendo a ruota lo spagnolo dell’Astana e rubandogli i secondi di abbuono

E subito dopo il traguardo volante di Camps-la-Source che il gruppo si spezza a causa di una caduta. Rimangono coinvolti alcuni nomi pesanti come quello di Laporte, Ciccone, e sopratutto Claeb Ewan, uno dei favoriti per la tappa odierna. Sanchez e Kwiatkowski tentano di approfittarne, ma il gruppo tirato dal treno della FDJ li riassorbe ai 2 dall’arrivo. Ma nonostante la consistenza della formazione francese di Arnaud Démare, è Sam Benentt a bruciare tutti, vincendo per la seconda volta in questa Parigi-Nizza

Ordine d’arrivo

1 SAM BENNETT52BORA – HANSGROHE04H 12′ 35”
2 ARNAUD DEMARE101GROUPAMA – FDJ
3 MATTEO TRENTIN17MITCHELTON – SCOTT
4 JOHN DEGENKOLB91TREK – SEGAFREDO
5 BRYAN COQUARD211VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
6 ANTHONY TURGIS207DIRECT ENERGIE
7 FLORIAN SENECHAL117DECEUNINCK – QUICK – STEP
8 OLIVER NAESEN66AG2R LA MONDIALE
9 ALEXANDER KRISTOFF84UAE TEAM EMIRATES
10 EGAN ARLEY BERNAL GOMEZ71TEAM SKY

Classifica Generale

1 MICHAL KWIATKOWSKI74TEAM SKY21H 35′ 36”
2 EGAN ARLEY BERNAL GOMEZ71TEAM SKY+ 00H 00′ 18”
3 LUIS LEÓN SANCHEZ27ASTANA PRO TEAM+ 00H 00′ 22”
4 WILCO KELDERMAN164TEAM SUNWEB+ 00H 01′ 00”
5 BOB JUNGELS111DECEUNINCK – QUICK – STEP+ 00H 01′ 00”
6 NAIRO QUINTANA5MOVISTAR TEAM+ 00H 01′ 04”
7 FELIX GROSSSCHARTNER54BORA – HANSGROHE+ 00H 01′ 08”
8 JACK HAIG14MITCHELTON – SCOTT+ 00H 01′ 17”
9 RUDY MOLARD106GROUPAMA – FDJ+ 00H 01′ 21”
10 ROMAIN BARDET61AG2R LA MONDIALE+ 00H 01′ 24”
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.