Il Parma riesce a portare a casa i suoi primi tre punti in questao campionato. Basta una sola rete di Kurtic, arrivata dopo trenta secondi dall’avvio, per far sorridere finalmente Liverani. Gara subito in salita per Juric, lo sloveno infiamma l’incontro con una rete lampo. Gli scaligeri non si fanno prendere dal panico ed attaccano, alla disperata ricerca di un pareggio che però non arriva nonostante l’assalto. Gran partita del portiere del Parma, Sepe, che ha neutralizzato in più di un’occasione i tentativi veronesi.

Primo tempo

Pronti, via. Nemmeno il tempo di iniziaro che il Parma passa in avanti. Kurtic raccoglie l’assist di Karamoh e buca Silvestri. La squadra di Liverani sembra aver capito i dettami del mister, tanto da costruire ancora pericoli tra cui quello di Karamoh dopo tre minuti dall’1-0. Frastornato da cotanto agonismo, il Verona sembra un lontano parente delle prime uscite, la prima effettiva conclusione arriva al 21′, quando l’ex Lecce Barak ci prova dalla distanza.

Nella metà del primo tempo, dopo un primo quarto d’ora da rivedere, l’Hellas tira fuori la grinta e l’orgoglio. Al 24′ Favilli tira a botta sicura contro la porta di Sepe, ma Pezzella salva miracolosamente il risultato. Il Parma torna a farsi pericoloso al 44′ quando Kucka, complice la deviazione di Cetin, scarica una discreta conclusione, che si spalma fuori dalla porta di Silvestri. Ad pochi secondi dal fischio finale, Gervinho pennella un tiro deviato ancora dall’attivo Cetin.

Gervinho (Parma) contro i difensori del Verona
Gervinho (Parma) in azione contro i difensori del Verona (fonte: twitter)

Secondo tempo

Il Verona entra in campo con un piglio diverso. La gara è complessa e Juric ha bisogno di creare le condizioni per sbloccare il tabellino. Al 53′ arriva il primo squillo degli ospiti, Dimarco si crea lo spazio e scarica una conclusione ben parata da Sepe a mano aperta. Il Parma risponde dopo pochi minuti con una doppia conclusione, ben parata da Silvestri. Prima Kurtic e poi Hernani hanno tentato di siglare il raddoppio.

Liverani fa entrare Cornelius per rimpolpare l’attacco, mentre Juric si gioca le carte Salcedo e Colley. Proprio quest’ultimo a creare una delle palle-goal più ghiotte per gli scaligeri: l’ex Atalanta crossa rasoterra in area di rigore, ma Favilli non riesce ad allungare la gamba. Al 77′ il Parma si fa sentire in avanti proprio con il neo entrato Cornelius, ma è Brugman ad avere la palla per chiudere definitivamente il match. Al 39′ Gervinho crea scompiglio, serve ottimanente il classe 92′ ma il suo destro viene parato da Silvestri. A pochi minuti dalla fine, Gunter ha l’occasione di portare a casa almeno un pareggio. Il suo tiro però viene respinto da Sepe, senza alcun dubbio uno dei migliori dell’incontro.

Tabellino

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Laurini (Darmian, 62′), Dermaku, Bruno Alves, Pezzella; Hernani (Gagliolo, 61′), Brugman, Kurtic (Grassi, 74′); Kucka; Gervinho, Karamoh (Cornelius, 62′). All: Fabio Liverani
 

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Cetin (Tupta, 86′), Gunter, Lovato (Lazovic, 45′ st); Faraoni, Ilic, Tameze, Dimarco; Barak (Salcedo, 58′), Zaccagni (Colley, 58′); Favilli. All: Ivan Juric

Reti: Kurtic (1′)

Ammoniti: Bruno Alves (P), Dimarco (V)

Stadio: Ennio Tardini (Parma)

Leggi anche:

Parma-Verona, le parole degli allenatori

Parma-Verona, probabili formazioni e dove vederla

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20