Al termine della stagione si conoscerà il futuro dell’attuale allenatore della Roma. Difficilmente lo rivedremo sulla panchina dei giallorossi anche nella prossima stagione nonostante sia ancora in corsa per vincere l’Europa League. Sono stati troppi in questa stagione i momenti in cui il portoghese è stata appeso a un filo. Su tutti quando in Coppa Italia la Roma è uscita perdendo a tavolino con lo Spezia per aver effettuato una sostituzione in più del consentito. È arrivato allora il momento di guardare ai suoi possibili sostituti sulla panchina della Roma e a quale squadra potrebbe legarsi Fonseca in futuro.

Fonseca, la Roma e il futuro.

L’allenatore portoghese è arrivato nella capitale solo nella stagione 19/20 ma il suo tempo sulla panchina giallorossa potrebbe essersi già esaurito. L’eliminazione dalla Coppa Italia, il litigio con l’ex capitano Edin Džeko e le prestazioni non certo entusiasmanti nei big match di campionato pendono a suo sfavore. Dall’altro lato al momento Fonseca può comunque vantare l’accesso ai quarti di finale di Europa League e una posizione in campionato a ridosso della zona Champions. Ecco che allora il finale di stagione sarà fondamentale per capire realmente il futuro del mister portoghese. Sembra però che la dirigenza giallorossa sia interessata ad un cambiamento in panchina. Allegri e Sarri sono i nomi forti per la prossima stagione, solo sullo sfondo Conceição sponsorizzato dal ds romanista e connazionale Pinto.

Dove se non a Roma?

In caso di esonero difficilmente vedremo Paulo Fonseca lontano dal calcio giocato ed ecco dunque che anche su di lui iniziano a prendere corpo le prime voci di mercato. Se in Inghilterra il Daily Mail parla dell’interessamento del Crystal Palace che avrebbe individuato il tecnico portoghese come possibile sostituto di Roy Hodgson, molto interessante è quanto si vocifera in Spagna. Secondo il portale spagnolo todofichajes.com infatti Fonseca sarebbe in corsa per la panchina del Real Madrid nel caso in cui a fine stagione le strade di Zidane e dei Blancos dovessero dividersi. La concorrenza per il portoghese è alta. Anzitutto Zidane rimane il candidato n.1 per mantenere la panchina madrilena anche nella prossima stagione. Sullo sfondo poi nella corsa alla panchina del Real spuntano nomi altisonanti come Joachim Löw, Ct dimissionario della Germania, o l’ex stella del Real Raùl, ora allenatore della squadra B.

Real Madrid Löw-Raúl il piano B dei Blancos

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20